menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il saluto del prefetto al ministro

Il saluto del prefetto al ministro

Il ministro Boschi in città: «Ripresa economica “timida” ma i dati ci fanno sperare»

Presente al convegno Pd organizzato dal parlamentare Marco Bergonzi, oltre a una nutrita pattuglia di onorevoli, anche il ministro delle riforme istituzionali Maria Elena Boschi. «Siamo l'unica forza in grado di portare il cambiamento in Italia»

Il Pd a convegno: “Cambiare lo Stato per riavviare l’Italia” è l’iniziativa, organizzata dal parlamentare piacentino Marco Bergonzi, in programma da questa mattina – si protrarrà anche nel pomeriggio - alla sala dei Teatini di via Scalabrini. Numerosi gli ospiti presenti per partecipare al dibattito: su tutti spicca la presenza del ministro alle riforme istituzionali Maria Elena Boschi, per la seconda volta in città (la prima fu in occasione della campagna elettorale delle Regionali dello scorso novembre).

Il ministro è arrivata a Piacenza proprio all’indomani del sì della Camera alla riforma della scuola, uno dei temi chiave dell’agenda 2015 del governo Renzi. «Percorso complicato quello della riforma della scuola – ha spiegato ai cronisti la Boschi - ma quello che conta è il risultato finale: avere una buona riforma e garantire ai nostri studenti la didattica e ai lavoratori precari una mentalità diversa nel mondo della scuola. Non ci saranno vere e proprie correzioni al testo uscito dal Senato, è una riforma che funziona. Approfondiremo alla Camera alcuni punti, aprendo un dibattito politico aperto». Le riforme stanno però provocando enormi strappi nel Pd… «In realtà il Pd – ha replicato il ministro - poi si dimostra sempre compatto in tutti gli appuntamenti importanti: l’abbiamo dimostrato anche ieri in aula. Sappiamo che ci sono obiettivi importanti e li stiamo raggiungendo anche in tempi rapidi, se pensiamo a quanto fatto nel mercato del lavoro, nella riforma della pubblica amministrazione e ora alla scuola. Spero negli ultimi passaggi». Marco Bergonzi-5

La Boschi è poi intervenuta in apertura di convegno, sottolineando le importanti accelerazioni sulle riforme degli ultimi mesi. «La più urgente che abbiamo voluto affrontare – ha detto alla platea – è stata quella sul lavoro: abbiamo creato nei primi mesi del 2015 ben 250mila posti di lavoro in più. Dobbiamo ancora fare molto, ma i primi dati sono incoraggianti: i numeri sul Pil e sulla crescita della produzione ci fanno ben sperare in una ripresa dell’economia, che per ora è ancora “timida”».

«È vero, ci sono stati fattori esterni che hanno influito questi dati positivi – le misure della Banca Centrale Europea e l’abbassamento del costo del petrolio – ma ora gli investitori hanno più fiducia nell’Italia: grazie al governo abbiamo scalato 8 posizioni nel ranking mondiale, arrivando al 12° posto assoluto tra i Paesi in cui investire. Questo grazie alle nostre riforme fatte con coraggio e determinazione».

«Ci possono essere opinioni diverse sul nostro agire, ma l’importante è andare avanti, come dimostrato sulla riforma della scuola. Se passerà in tempi brevi, riusciremo ad assumere 100mila insegnanti a settembre. Non ci fermiamo: ricordo anche l’impegno sulla legge elettorale. Superare dopo dieci anni il Porcellum è anche un modo per produrre effetti economici. Si crea stabilità. Oggi il convegno – ha concluso il suo intervento – è un modo per ascoltare suggerimenti, proposte e critiche. Siamo l’unica forza che può portare cambiamento in Italia in questo momento».

Maria Elena Boschi-5In mattinata erano presenti al dibattito anche il sindaco Paolo Dosi, l’onorevole Angelo Senaldi (Commissione attività produttive), Gaetano Maccaferri, vicepresidente di Confindustria e i parlamentari Gianluca Benamati, Paolo Cova, Carlo Dell’Aringa, Luigi Taranto. Dalle 15 alle 19 è prevista la presenza di Lorenzo Guerini (Vicesegretario Pd), Ettore Rosato, Alfredo Bazoli, Enrico Borghi, Vito De Filippo, Michele Nicoletti (Presidente delegazione italiana presso il Consiglio d’Europa), Francesco Prina, Paolo Rossi, Giorgio Zanin, e Mino Taricco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento