«Impianto di parafulmine manomesso e pericoloso sopra la scuola di Ziano»

L'intervento del consigliere comunale di minoranza Sabrina Silva, del gruppo del Pd

«Sono stata informata - fa sapere in una nota Sabrina Silva, consigliere di minoranza  del Pd – di  un oggettivo stato di pericolosità dell’impianto di parafulmine della scuola elementare di Ziano. L’impianto è stato manomesso anni  fa . Sono state interrotte nella parte vicino al suolo, le calate di connessione ai dispersori ( massa terra). A livello burocratico, con questo intervento  si è eliminato l’incombenza del collaudo biennale . Un impianto di questo tipo  richiedeva una revisione biennale da parte di un tecnico accreditato USL e costava poche centinaia di euro

Si è però creato il problema, così mi dicono, della possibilità che un’eventuale scarica ( il fulmine “vede” comunque la gabbia metallica di captazione tutt’ora presente) venga  convogliata sulle pareti dell’edificio oppure verso le circostanti o in entrambe. L’ufficio tecnico dice che non vi è pericolo ma non sottoscrive tale affermazione. Parla di “ calcolo probabilistico” che ha si valenza ma ,non elimina la pericolosità della manomissione.

 Da fonti esperte, questo tipo di manomissione innesca un grosso potenziale pericolo e tale manomissione dovrebbe  essere certificata a firma di un professionista che si accollerebbe ogni responsabilità di quanto firma. Attualmente questo tipo di certificazione non c’è. Considerando che l’impianto è montato sul tetto della scuola non basta certo che il responsabile ufficio tecnico dichiari verbalmente che l'impianto,cosimodificato,non sia pericoloso.

Non si puo'dire che l'impianto è come non ci fosse,l’ impianto c’è  e qualcuno ha troncato i cavi di discesa ai dispersori,probabilmente per risparmiare.  Facendo ciò,lo hanno reso pericoloso. Con un’interrogazione, al prossimo Consiglio Comunale chiederò il motivo di questa manomissione; chi ha deciso; chi ha eseguito il taglio delle calate e cosa più importante  la certificazione di non pericolosità dell’impianto di parafulmine così manomesso. Voglio essere sicura che i bambini che frequentano la scuola elementare di Ziano non sono in pericolo a causa di questa strana manomissione all’impianto di parafulmine».

La replica del settore tecnico del Comune di Ziano Piacentino

«L’intervento – fa sapere la responsabile del settore tecnico del comune Emanuela Schiaffonati - riporta informazioni errate. L'impianto 'parafulmini' presso la scuola di Ziano è stato disattivato nel 2005 in esito alla Valutazione Rischio Fulmine a firma di tecnico abilitato, effettuata il 23 marzo 2005 in occasione dei lavori di ristrutturazione e ampliamento del fabbricato avviati nel 2003. Tale elaborato tecnico, disponibile presso l'Ufficio tecnico per chiunque ne chieda visione e/o copia, redatto da perito iscritto al Collegio dei Periti industriali di Piacenza (ditta AEMME srl di San Nicolò) conclude le valutazioni specialistiche affermando riguardo le "Misure di protezione - poichè ogni tipo di rischio presente nella struttura il suo valore complessivo R non supera quello tollerato Ra, ai sensi dell'art. F3 della Norma CEI 81-1, l'adozione di misure di protezione non è necessaria. Secondo la norma Cei 81-1 la struttura è autoprotetta contro le fulminazioni" e che "in forza della legge 1/3/1968 n.186 che individua nelle Norme CEI  la regola d'arte, si può ritenere assolto ogni obbligo giuridico, anche specifico, che richieda la protezione contro le scariche atmosferiche". Per le riportate conclusioni, è stato interrotto il collegamento a terra dell'impianto 'parafulmini' installato in anni precedenti il 2005. Ritengo doveroso precisare che le veriche periodiche dell'impianto elettrico previste per legge, vengono regolarmente eseguite, come da certificazioni Ausl agli atti. Quanto sopra per fornire informazione corretta e completa onde evitare inutili e pericolosi allarmismi, fermo restando che ogni obiezione a quanto riportato nella Valutazione Rischio da Fulmine sopra riportata è atto tecnico e come tale, documento confutabile al medesimo livello specialistico, mentre lascio alla politica altri tipi di valutazioni non spettanti alla sottoscritta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento