rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Politica

Mercatini di Natale, respinto dal Consiglio di Stato il ricorso degli ambulanti

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune che aveva proposto alcune soluzioni alternative per il posizionamento dei banchi

È stato respinto dal Consiglio di Stato a Roma il ricorso degli ambulanti “storici” dei mercatini di piazza Cavalli. L’Amministrazione comunale ha accolto, ovviamente, con la massima soddisfazione l’ordinanza con cui il Consiglio di Stato ha respinto oggi, in fase cautelare, il ricorso sulla soppressione della fiera natalizia decisa dalla Giunta. Gli ambulanti invece volevano far valere la loro licenza, cassata dal Comune nei mesi scorsi con un voto del Consiglio comunale. Le motivazioni del provvedimento evidenziano che «nel bilanciamento dei confliggenti interessi, le ventilate ragioni di pregiudizio possono ritenersi adeguatamente salvaguardate dall’offerta, formulata dall’Amministrazione comunale in ottemperanza alla misura cautelare monocratica, di soluzioni allocative alternative, idonee a consentire nel periodo natalizio l’esercizio dell’attività commerciale all’interno dell’area comunque interessata dagli eventi fieristici programmati». «Il Consiglio di Stato – commenta una nota dell’ente comunale - ha pertanto riconosciuto l’impegno e il ruolo di mediazione del Comune nell’individuare e proporre, agli ambulanti che hanno promosso il ricorso, una soluzione alternativa soddisfacente, che potesse tutelare gli interessi di tutte le parti in causa». In piazza Cavalli, in tutti questi giorni “natalizi”, hanno continuato a svolgere la propria attività le “casette” di legno, mentre i sedici ambulanti ricorrenti non sono voluti scendere a compromessi con il Comune, che aveva offerto a loro di posizionarsi sul Facsal, sotto i portici di Palazzo Gotico e in piazzetta Pescheria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatini di Natale, respinto dal Consiglio di Stato il ricorso degli ambulanti

IlPiacenza è in caricamento