Polizia Municipale: in arrivo 300 mila euro dalla Regione

Sono in arrivo dalla Regione 300 mila euro di finanziamenti per le Polizie locali di Piacenza e distretti. Il "bel gruzzolo" che servirà a coprire una parte di progetti sul tema della sicurezza come il distaccamento mobile e la riqualificazione urbana di piazzetta Plebiscito

Sicuramente, come riporta Libertà di oggi 31 dicembre, è un bel regalo di Natale per le Polizie locali di Piacenza, Unione Valnure e Valchero, Unione dei comuni della Bassa Val Trebbia e Luretta quello che ha portato loro 300 mila euro. Un gruzzolo che servirà a coprire una parte dei finanziamenti riservati a progetti sul tema della sicurezza. Risorse che arrivano dalla Regione Emilia Romagna e, come un bel regalo, premiano il già fatto per garantire la continuità delle iniziative e rinforzare i servizi. Un pacchetto "sicurezza" complessivo di quasi tre milioni di euro per i progetti di Comuni, Province e associazioni. Dei 300mila che arriveranno al territorio piacentino, 41mila vanno al progetto "Il fine giustifica il mezzo", centrato sulla rassicurazione sociale della popolazione anziana, in particolare attraverso la maggiore vicinanza e visibilità della Polizia municipale. È prevista anche una serie di iniziative per la valorizzazione della professionalità degli agenti. «Voi siete un modello», ha dichiarato il dirigente regionale il 15 dicembre scorso durante l'ispezione al comando di via Rogerio.

"Il contributo è motivo di soddisfazione poiché i bandi devono superare una serie di criteri ben definiti, tra cui la normativa dell'orario che distingue Piacenza in Regione per essere una delle poche ad aver attivato dallo scorso 20 febbraio - spiega la comandante della Polizia Municipale Elsa Boemi - la fascia quotidiana di lavoro di 20 ore, inoltre assicuriamo il servizio "H24" nei due giorni di fine settimana, e una notte in più al mese". Il progetto, compartecipato dalla Regione per quasi il 50 per cento, amplia quel percorso di prossimità ormai consolidato, e porta sempre di più i vigili urbani ad andare verso i cittadini.

IL DISTACCAMENTO MOBILE - "Sarà un vero e proprio ufficio distaccato - assicura la comandante - avevamo chiesto fondi per acquistare un furgone ed attrezzarlo con computer, stampante, telefono e di collegamento permanente, con la centrale operativa. Sarà un distaccamento mobile che si muoverà nel territorio urbano, in particolare nelle periferie, nelle aree verdi, nei giardini, per ricevere dai cittadini eventuali esposti o denunce, ovvero un segmento dell'ufficio che va in zone decentrate". Già delineato l'organigramma del servizio che comprende un ispettore fisso dentro l'ufficio mobile, una coppia di agenti compartisti che invece farà pattuglia nella zona circostante.Il finanziamento regionale copre un'ulteriore necessità del comando, la ricomposizione del parco automezzi, e va a compensare la rottamazione di un vecchio furgone. Stabilite le modalità operative dev'essere definito il programma di intevento: "Pur non avendo ancora avviata la pianificazione, credo che l'ufficio mobile funzionerà, inizialmente, almeno quattro giorni su sette, in particolare abbiamo pensato di attivarlo nei giorni dei mercati rionali, per poi, via via, coprire tutti i giorni, esclusa la domenica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GLI ALTRI PROGETTI - Del pacchetto di 300 mila euro, destinati dalla regione Emilia Romagna al territorio piacentino, altri 77mila euro (su progetto complessivo di 240 mila), sono a sostegno di un programma di riqualificazione urbanistica e di lotta al degrado nell'area di piazzetta Plebiscito in collaborazione con i commercianti. L'obiettivo degli interventi è aumentare il senso di sicurezza dei cittadini, potenziare i servizi, qualificare la Polizia locale e contrastare l'infiltrazione della criminalità organizzata nella società emiliano-romagnola. Con Piacenza sono 24 i progetti accolti e finanziati dalla Regione che interessano le polizie locali: 9 riguardano la ristrutturazione delle sedi, mentre altri 15 sono rivolti alla maggiore professionalizzazione degli agenti negli interventi di prevenzione dei fenomeni di microcriminalità, con particolare attenzione ai giovani e agli anziani e attraverso il controllo appiedato del territorio. Sono 25 i progetti di Comuni e Province che riguardano direttamente il tema della sicurezza urbana che viene affrontato, in base ai principi della specifica legge regionale, con una serie di strumenti di prevenzione integrata che vanno dal recupero urbano alla prevenzione sociale e di comunità e al controllo con videocamere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento