Vigolzone, il comitato “Fusione Attiva” presenta le ragioni del Sì

Stasera alle 21 a Vigolzone l'ultimo incontro prima del referendum

In vista del referendum consultivo che si terrà domenica 16 ottobre a Pontedell’Olio e Vigolzone, per decidere sulla fusione dei servizi e dell’organizzazione amministrativa dei due comuni attraverso la nascita di un nuovo comune, il Comitato per il SI (dopo il partecipato incontro di martedì scorso a Ponte Dell'Olio) conclude la serie di incontri e dibattiti informativi sulla positività della fusione con l’incontro pubblico di questa sera, GIOVEDI’ 13 ottobre, alle ore 21.00, presso il Centro Civico di Vigolzone, via Castignoli 2. "In questi ultimi sei mesi i cittadini di Pontedell’Olio e Vigolzone hanno potuto ascoltare e partecipare attivamente alle numerose iniziative che il “Comitato per il SI alla fusione” ha organizzato sotto forma di seminari, partecipazione a fiere e feste di paese, articoli giornalistici, trasmissioni televisive, radiofoniche, web, organizzate da noi stessi o da altri. Abbiamo prodotto materiale informativo che è stato distribuito a tutte le famiglie dei due territori comunali con l’unico obiettivo di informare adeguatamente la cittadinanza, per divulgare una corretta conoscenza delle potenzialità della fusione nei nostri due comuni attraverso l’attenta valutazione delle conseguenze e delle opportunità e per richiamare l’attenzione all'importante diritto/dovere di andare a esprimere il proprio voto tramite il referendum consultivo di domenica prossima. L’incontro di questa sera è aperto a tutti i cittadini dei due territori comunali ed è’ un’ottima occasione per accrescere le informazioni e la consapevolezza su questa importante decisione da prendere. Dettagli e informazioni sulla pagina Facebook "Fusione Attiva - per Ponte dell'Olio e Vigolzone insieme" o via mail a comitato.fusioneattiva@gmail.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento