Calcio giovanile, dal 26 aprile al 3 giugno spazio al 19° Trofeo Città di Carpaneto

Dai Pulcini agli Allievi professionisti in campo nella manifestazione organizzata dalla Vigor Carpaneto 1922 e che quest'anno presenta alcune novità. Il 18 aprile presentazione ufficiale in Municipio

Nella foto, la formazione Pulcini 2005 della Vigor Carpaneto 1922, tra le protagoniste del torneo in arrivo

Più di un mese di appuntamenti, otto categorie, quarantotto formazioni partecipanti in rappresentanza di 27 società e 77 partite da disputare. Sono questi i numeri della diciannovesima edizione del Torneo Città di Carpaneto, organizzato dalla Vigor Carpaneto 1922 sui campi del centro sportivo San Lazzaro e che sarà presentato ufficialmente lunedì 18 aprile alle 20,30 in Municipio a Carpaneto.
Pur rappresentando un appuntamento tradizionale, quest'anno il torneo giovanile vedrà un'edizione particolare, con l'intenzione della società biancazzurra di compiere un ulteriore salto di qualità da consolidare poi in futuro. Una bella vetrina, dunque, per il settore giovanile, a cui la Vigor Carpaneto 1922 crede molto, creando un cordone ombelicale con la prima squadra in Eccellenza dove in questi mesi hanno esordito diversi ragazzi.
Sarà una vera e propria festa del calcio giovanile, dai Pulcini in su: gli Allievi (suddivisi in Professionisti, dilettanti 1999 e 2000) gareggeranno nel 1° Memorial Ugo e Roberto Casella, mentre i Giovanissimi saranno di scena nel 15° Memorial Rufus. Infine, gli Esordienti a 11 e i Pulcini delle tre annate (2005, 2006, 2007) saranno al via dei rispettivi quattro tornei accomunati dal 6° Memorial Corrado Croci.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento