menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal nulla spunta Musetti. Il Pro Piacenza si salva contro la Giana

Il Pro Piacenza torna a muovere la classifica dopo tre stop consecutivi. Lo fa in un match indecifrabile a causa della fitta nebbia che di fatto ha reso invisibile buona parte dell’incontro

Il Pro Piacenza torna a muovere la classifica dopo tre stop consecutivi. Lo fa in un match indecifrabile a causa della fitta nebbia che di fatto ha reso invisibile buona parte dell’incontro. I rossoneri possono essere soddisfatti di un pareggio acciuffato in extremis dopo che gli ospiti avevano avuto al duplice clamorosa occasione per chiudere il match con un rigore sbagliato ed una rete annullata nella stessa azione. Pareggio sostanzialmente equo dopo un primo tempo in cui il vantaggio della Giana Erminio era paro alquanto generoso. Pea in avvio conferma il 3-5-2 schierando però il rientrante Bazzoffia a fianco di Pesenti in attacco al posto di Musetti. Cambio anche per Albè in avanti con Perna al posto di Lella e Okyere per Bruno. Al 13° bel tiro mancino di Cavalli con Viotti attento, al 23° e’ Sane a trovare spazio sulla sinistra ma il suo cross è bel salvato dalla difesa lombarda, dopo un paio di angoli pericolosi per i rossoneri spunta nella nebbia l’incornata di Perna che raccoglie una incursione dalla destra di Iovine, e’ il 30° e la Giana dopo una mezz’ora di supremazia piacentina, si trova in vantaggio a sorpresa. Al 42°buona azione di Pugliese che riesce anticipare Viotti ma calcia a lato. La prima frazione termina con un risultato a favore dei biancoazzurri, abili a sfruttare l’unica occasione da rete, maggiore gioco per il Pro che è risultato comunque poco concludente. Ad inizio ripresa la Giana prova a legittimare il vantaggio prima con il sinistro di Perna da limite dell’area, parato facilmente da Fumagalli (48°) e poi con Okyere sfortunatissimo protagonista con un errore dal dischetto per una massima punizione concessa per fallo da lui stesso subito ad opera di Bini e ben imbeccato da Pinardi e con la successiva rete annullata di testa per fallo dell’attaccante. Al 63° Pea prova a cambiare l’inerzia tattica con l’ingresso di Musetti per Rossini, il Pro passa al 3-4-3; Albè risponde al 67° rinforzando la mediana con Greselin al posto del più offensivo Marotta; a 10 minuti dal termine il mister di casa torna al centrocampo a 5 inserendo Girasole dietro a Pesenti-Musetti, mossa vincente in quanto al minuto 84 il rossoneri rubano palla a centrocampo per Musettti che si invola verso la porta di Viotti per il pareggio dell’1-1.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento