La domenica di Lega Pro. Piacenza e Pro vogliono confermarsi in forma

Dopo la doppia vittoria contro Lupa Roma e Pistoiese, le piacentine di Lega Pro proveranno nella giornata di domani, a dar seguito alle buone prestazioni di inizio campionato

Arnaldo Franzini, allenatore del Piacenza

Dopo la doppia vittoria contro Lupa Roma  e Pistoiese, le piacentine di Lega Pro proveranno nella giornata di domani, a dar seguito alle buone prestazioni di inizio campionato. Due impegni tutt’altro che agevoli contro due formazioni, Renate e Cremonese, che hanno palesato già una buona forma e che ben si sono comportate nelle due partite precedenti raggranellando 3 e 4 punti e dando vita nell’ultima giornata ad un vibrante scontro diretto terminato 3-2 a favore dei grigiorossi.

RENATE- PIACENZA (16.30): si gioca allo Stadio “Città di Meda” dove il Renate all’esordio piegò di misura l’Olbia. Le pantere nerazzurre puntano tutto sulla coppia gol Marzeglia-Napoli con già 3 reti all’attivo. Il primo ha mostrato in settimana qualche desiderio di rivalsa dopo la mancata conferma in maglia biancorossa e rappresenta un pericolo importante sulle palle aeree, il secondo invece è più rapido ed è fresco di rinnovo fino al 2019. Per Franzini paiono esserci solo due dubbi di formazione con il ballottaggio Sciacca-Abbate per l’out di destra (con il secondo forse preferibile per le qualità nel colpo di testa) e Titone-Matteassi come terzo di attacco, entrambi in concorrenza per la maglia soprattutto dopo la buona impressione avuta dall’ex-Sambenedettese nell’ultimo match. Non è escluso anche un impiego di Cazzamalli a centrocampo per Barba proprio per aiutare i centrali difensivi ad ostacolare Marzeglia sui palloni aerei, anche se difficilmente il mister sceglierà di privarsi in trasferta delle capacità d’inserimento del trottolino biancorosso.

PRO PIACENZA-CREMONESE (18.30): altra big del campionato per i rossoneri che dopo l’Alessandria all’esordio, aprono le porte di casa alla scomoda Cremonese. La formazione di Tesser arriva dopo la sofferta vittoria contro il Renata ma può contare su un organico di prima scelta con tante alternative in panchina; come trequartista dubbio tra Perrulli (impiegato domenica) e Belingheri mentre a centrocampo dovrebbe essere confermato il trio Pesce-Moro-Porcari dietro a Scappini e Brighenti, duo d’attacco potenzialmente più performante di quello dell’Alessandria. Dietro scelte in sospeso per Gemiti-Procopio a sinistra e Lucchini-Polak al centro. Per  Fulvio Pea invece minori alternative con la probabile riconferma dell’undici che ha sbancato Pistoia, con Cavalli ancora non pronto dall’inizio ed Aspas in regia. Unica variante potrebbe essere un cambio di modulo con un 4-3-1-2 con Girasole dietro le punte ad arginare Perrulli o Belingheri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento