La Vigor Carpaneto fa il punto sull’impiantistica e stimola il Comune

Giovedì 3 novembre alle 21 nella Sala Bot del Municipio di Carpaneto incontro aperto al pubblico. Il presidente Rossetti: “Istituzioni ferme e la Figc ci ha dato 90 giorni per i lavori necessari per omologare il secondo campo”

Un’assemblea pubblica per fare il punto della situazione sulla questione-impianti sportivi, coinvolgendo il Comune e informando la cittadinanza. Giovedì 3 novembre alle ore 21 nella Sala Bot del Municipio di Carpaneto la Vigor Carpanto 1922 promuove una serata aperta alla popolazione, invitando l’Amministrazione comunale nelle persone del sindaco Gianni Zanrei, dell’assessore allo Sport Alessandro Tondelli e del geometra Vittorio Omati, oltre al delegato provinciale Figc Luigi Pelò.

A spiegare i motivi dell’iniziativa è il presidente della Vigor Carpaneto 1922 Giuseppe Rossetti. “La società – afferma il numero uno biancazzurro – vuole mettere in chiaro alcuni punti, ricordando le promesse fatte dal Comune, gli interventi realizzati e quelli invece ancora fermi. Dall’ultimo confronto pubblico di tre anni fa, le istituzioni sono state ferme e quel poco di lavori che è stato fatto è stato per merito della nostra società”. Quindi precisa. “La Figc (Federazione italiana Giuoco calcio) ci ha dato 90 giorni di tempo per realizzare gli interventi necessari per concedere l’omologazione del nostro secondo campo da calcio nel centro di via San Lazzaro. Stiamo andando avanti per deroghe e servono recinzione, pavimentazione, spogliatoi per arbitri e servizi igienici. Noi ci siamo adoperati per far costruire l’intelaiatura, ma finora abbiamo ricevuto solo promesse”.

“A oggi – conclude Rossetti -  tutta l’attività giovanile si svolge a Carpaneto occupando le varie strutture a disposizione; è chiaro, però, che se non dovessimo ottenere l’omologazione di un campo saremmo costretti a spostare parte dell’attività fuori paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento