Lega Pro, il punto. Soprese per Renate e Giana. Terremoto al Parma

Quattordicesima giornata di Lega Pro con le sconfitte di Arezzo ed Olbia, rallenta la Cremonese che pareggia in rimonta a Como mentre torna con fatica alla vittoria l’Alessandria, si confermano liete novità Renate e Giana, di contro la Viterbese continua la sua caduta

Quattordicesima giornata di Lega Pro con le sconfitte di Arezzo ed Olbia, rallenta la Cremonese che pareggia in rimonta a Como mentre torna con fatica alla vittoria l’Alessandria, si confermano liete novità Renate e Giana, di contro la Viterbese continua la sua caduta. Terremoto nel girone B a Parma, il tracollo interno con il Padova e’ costato il totale ribaltone: via Apolloni, Scala, Galassi e Minotti si parla con insistenza di Crespo come allenatore e Gerolin come direttore sportivo; di fatto azzerata la dirigenza che ha riportato i ducali tra i professionisti. 26 reti segnate con  17 delle squadre di casa che hanno fruttato 6 vittorie ed appena 9 di quelle in trasferta con due successi (Giana e Prato), in mezzo due soli pareggi. Torna alla vittoria l’Alessandria che in casa si conferma insuperabile, la doppietta del solito Gonzalez rende inutile il momentaneo pareggio della Carrarese con Torelli; primi punti in trasferta per il Prato che vince contro ogni pronostico ad Olbia, la doppietta di Romano e la rete della bandiera di Kouko fissano la seconda sconfitta interna per gli isolani. Sorprende la Giana che con una rete nel finale di Perico espugna Piacenza, terzo successo in trasferta per i lombardi che salgono al settimo posto in classifica; fa ancora flop la Viterbese al quarto stop consecutivo, le marcature di Hamlili e Rovini nei pressi del 90° fanno traballare Cornacchini. Pareggio senza reti tra Racing Roma e Lucchese con i romani che ottengono il secondo pareggio interno stagionale ed i lucchesi che perdono un’occasione per rafforzare la posizione nei play-off; quinto posto in classifica per il Renate che ottiene la quinta vittoria al “Città di Meda” grazie al doppio sigillo di Marzeglia, per la Lupa di Di Michele seconda sconfitta consecutiva. Si allontana dalla zona calda il Siena che grazie a D’Ambrosio e Bonino inguaia il Tuttocuoio alla quarta sconfitta nelle ultime cinque uscite; sorpresa dal Manucci dove il Pontedera ottiene una preziosa vittoria contro l’Arezzo che si conferma deficitario lontano da casa, la tripletta di Santini e le reti di Polidori e Moscardelli condannano gli amaranto alla terza sconfitta esterna. Rischia la Cremonese che con il subentrato Scappini rimonta la doppietta iniziale Di Quinzio del Como per un pareggio che vede allontanare i grigiorosssi dalla vetta; nessun problema per il Livorno che contro il Pro Piacenza con Marchi, Cellini e Murilo ottiene tre punti che lo riportano la terzo posto, i rossoneri interrompono la serie positiva con l’inutile rete di Bazzoffia. In classifica cannonieri fa il vuoto Gonzalez con 12 reti, seguito dal tridente Bocalon-Forte-Brighenti con 8. Match con più pubblico quello di Livorno con 3958 seguito da quello di Alessandria con 3193, mentre meno spettatori per Renate-Lupa Roma (200) e Racing-Lucchese (300). Prossimo turno con match più intriganti a Piacenza con l’inedito derby Pro (16) e Piacenza (22) ed in interessante Giana (21) e Arezzo (25).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento