Nordmeccanica Volley, un punto di speranza per il ritorno

Champions League: a Sopot, nella gara d'andata dei Play Off 12, Piacenza è sconfitta al tie break dopo una partita molto combattuta. Mercoledì 24 febbraio al PalaBanca si decide tutto

Nella gara d'andata dei Play Off 12 di Champions League, Nordmeccanica Volley è sconfitta a Sopot, in Polonia, al tie break. Partita molto equilibrata, Piacenza è brava a rimontare due volte, per poi cedere nel parziale decisivo. Conquista comunque un punto d'oro, che rappresenta un ottimo trampolino di lancio per la partita di ritorno, in programma mercoledì 24 febbraio al PalaBanca, quando si deciderà chi accederà ai Play Off 6, sfidando la vincente di Ekaterinburg-Dinamo Kazan.

PRIMO SET - La partita comincia in salita per Nordmeccanica Volley. Sopot si dimostra subito ispirato e resta in vantaggio per tutto il parziale. Piacenza fa fatica, riuscendo al massimo ad arrivare a 5 punti di ritardo. Troppo poco di fronte a una prova davvero convincente delle padrone di casa, molto incisive con la battuta e precise in attacco.

SECONDO SET - Pronta la reazione di Nordmeccanica Volley. Piacenza migliora in tutto e i risultati sono subito evidenti. La difesa adesso morde sul serio e l'ace di Ognjenovic vale il punto del 9-6. Le biancoblù trovano sempre più fluidità e continuità d'azione. Così, una fast di Belien permette loro di difendere 3 punti di margine: 17-14. Un paio di errori di Cooper e un ace di Belien consentono a Nordmeccanica Volley di issarsi sul 22-18. Ci pensano poi Bauer e Marcon con giocate davvero efficaci a chiudere il conto. E la partita riparte da una situazione di perfetta parità.

TERZO SET - Adesso la gara s'infiamma del tutto. Le padrone di casa volano sul 5-2, Nordmeccanica risponde con un parziale di 4-0. Punto a punto, fino a quando una schiacciata di Sorokaite viene chiamata out: poteva essere il 12 pari. E, invece, sul 13-11 Sopot recupera nuova forza e vola sul 16-12. Poi un ace, poi un muro su Meijners e le polacche prendono il largo: 19-13. Piacenza perde un po' di lucidità, diventa troppo fallosa: un'invasione a rete costa il -7: 14-21. Le polacche gestiscono con lucidità e, nonostante i tentativi di Nordmeccanica Volley, il parziale è delle padrone di casa, che chiudono con un ace di Radenkovic.

QUARTO SET - E' il parziale dei grandi break. Prima, uno di 5-0 permette alle polacche di volare sul punteggio di 8-4. Un altro della stessa entità consente a Nordmeccanica Volley di risalire la corrente e di passare a condurre: 10-9. Poi, ecco l'allungo, sullo slancio di una grande pallavolo. Bauer, Meijners, Marcon, ancora Bauer: Piacenza vola sul 21-17. Le padrone di casa, comunque, non mollano e rendono sempre dura la vita a Nordmeccanica Volley. Tanto da rosicchiare tutto il ritardo: 24 pari. Ma le biancoblù non si perdono d'animo: Marcon e Bauer portano il verdetto al tie break.

QUINTO SET - C'è grandissimo equilibrio fino a quota 12. Poi le padrone di casa trovano un paio di guizzi, passando a condurre 14-12. Sorokaite annulla il primo match point, ma Piacenza nulla può sul secondo. Sopot chiude 15-13, aggiudicandosi l'incontro. Però Nordmeccanica Volley non esce ridimensionata e nella partita di ritorno potrà giocarsi al meglio le carta qualificazione.

Sopot_cev_03_1500-2

PGE ATOM TREFL SOPOT - NORDMECCANICA PIACENZA 3-2

(25-18, 20-25, 25-19, 24-26, 15-13)

PGE ATOM TREFL SOPOT : Tokarska 3, Balkestein-Grothues 15, Miros, Radenkovic 2, Kaczmar, Lukasik 2, Durajczyk (L), Kulig (L), Cooper 11, Kaczorowska 14, Zaroslinska 30. Non entrati Djerisilo, Damaske, Efimienko. All. Micelli.

NORDMECCANICA PIACENZA : Sorokaite 12, Valeriano, Belien 13, Bauer 20, Leonardi (L), Marcon 13, Petrucci, Pascucci, Meijners 12, Ognjenovic 5. Non entrati Melandri, Taborelli. All. Gaspari.

ARBITRI: Ivanov Ivaylo - Fernandez Fuentes David.

NOTE - Spettatori 1800, durata set: 23', 26', 26', 31', 16'. PGE Atom Trefl SOPOT : battute errate 13, ace 11. Nordmeccanica PIACENZA : battute errate 16, ace 4.

Sopot_cev_02_1500-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento