Piacenza calcio, brutta sconfitta casalinga con il Grosseto

Non serve a nulla la lezione di Cittadella: il Piacenza, nella 23ma giornata di serie B, in vantaggio per 2-1, ha gli ormai ordinari minuti di follia e finisce per perdere in casa 2-3. Doppietta di Riccio, espulso Rickler. Interrotta la serie positiva, classifica sempre più cupa

A questo punto, ci vorrebbe uno psicologo. Perché sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. Gli uomini di Pioli stanno diventando specialisti nella poco nobile arte del buttar via le partite: a riderne, stavolta, il Grosseto di Gustinetti. La triste cronaca. Pioli getta subito nella mischia Passoni. E’ lui in cabina di regia. Il Grosseto, in avanti, si affida all’austriaco Pichlmann.

Nell’incipit ci sono 3 gol in 10 minuti, con doppietta di capitan Riccio. L’incredibile tabellino: discesa imperiosa sulla destra di Aspas, palla in mezzo, battuta di controbalzo di Riccio e Piacenza in vantaggio: 1-0. In un amen si è daccapo. Punizione velenosa di Cordova – già a segno all’andata –, la palla prende il palo e Cassano viene sorpreso colpevolmente. Pari al 7’ pt. Tutto da rifare, e gli emiliani si rimboccano le maniche immediatamente. Splendido taglio rasoterra di Nainggolan, tutti fermi i difensori toscani, piomba ancora Riccio come un falco che, in diagonale, batte Polito: 2-1 al 13’ pt. Al Garilli, i radi spettatori, sono in visibilio.
Il Piacenza comincia a difendersi razionalmente, affidandosi a lunghi lanci per le scorribande di Guzman e Moscardelli. Al 31’ pt altro episodio mozzafiato: Rickler atterra Sansovini lanciato a rete. Espulso, Piacenza in 10. L’arbitro Tommasi sembra voler dare anche il rigore, ma la consultazione con l’assistente di linea fa mutare la decisione in un calcio di punizione dal limite, che l’ala grossetana Bonanni sciupa.

La seconda frazione comincia nel segno della sofferenza. Pichlmann scocca una bordata tremenda dal limite, è bravo Cassano a respingere in tuffo. I biancorossi rispondono per le rime: prima c’è la serpentina di Moscardelli, con palla sul fondo; poi, al 12’ st, bella fucilata di un discreto Passoni, fuori di poco. Da segnalare un fallaccio del toscano Lazzari su Anaclerio. E’ Grosseto, in superiorità numerica, a fare la partita: la follia del Piacenza gliene dà modo.

Ancora una volta ci sono da annotare 10 minuti di follia: azione insistita dei toscani, batti e ribatti in area, cross sul primo palo di Sansovini e Pichlmann appoggia in rete. 2 pari. L’incubo continua: scatta male la trappola del fuorigioco, Sansovini – in gran spolvero – è solo e trafigge Cassano. La sconfitta brucia tantissimo.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Rischia di annegare in piscina, salvata bambina di due anni

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento