Rebecchi Lupa, dall'Argentina arriva Natalia Brussa

Nuovo acquisto per la Rebecchi Lupa Piacenza, che ha formalizzato l'accordo con Natalia Guadalupe Brussa. Schiacciatrice alta 188 cm, Natalia nasce nel 1985 a Santa Fè, in Argentina

Nuovo acquisto per la Rebecchi Lupa Piacenza, che ha formalizzato l'accordo con Natalia Guadalupe Brussa. Schiacciatrice alta 188 cm, Natalia nasce nel 1985 a Santa Fè, in Argentina. "Sono cresciuta a Estacion Matilde, un paesino piccolissimo - dove ho ancora casa - nel quale non era facile fare sport, per cui ho cominciato a giocare nella vicina San Carlos, spinta dal mio professore di educazione fisica Fernando Jackier che ancora oggi ringrazio per questo", ricorda Natalia.

LA BIOGRAFIA - Nel 1994 Brussa entra nel Club Atletico Argentino, e dopo un solo anno è nella Nazionale Pre-Juniores; nel 97 passa all'acerrimo rivale Club Central San Carlos dove affina la tecnica sotto la guida di Mario "Chefa" Palacio di cui Natalia ha ottimi ricordi: "Chefa era l'ex allenatore della Nazionale, un uomo di enorme esperienza; mi ha fatto crescere molto non solo tecnicamente ma anche come persona". In breve Natalia si guadagna la Nazionale Juniores e poi la Seniores dividendosi fra scuola, palestre e viaggi interminabili: "Anni durissimi, senza tempo libero, ma se tornassi indietro rifarei proprio tutto!".

Nel 2002 partecipa giovanissima ai mondiali dove la nota un famoso procuratore: "Mi ha convinto a venire in Italia e, visto che i miei avi sono di Noventa Vicentina, mi ha fatto cambiare nazionalità", spiega Natalia. Il resto è storia recentissima: nel 2003 in A1 a Forlì, poi avversaria della Rebecchi per due stagioni in A2 dove, fra andate e ritorno, rifila al Rivergaro ben 40 punti con la maglia del Corridonia, e l'anno dopo 39 punti coi colori della Fornarina (mettendo a terra 25 palloni nell'ultimo scontro con la Rebecchi capolista). Piacenza ritrova ancora Brussa come avversaria l'anno successivo in A1, e sono ancora 40 i palloni messi a terra da Natalia nei due incontri di campionato Piacenza-Forlì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 2007 al 2009 Natalia Guadalupe è "primo cambio" in un grandissimo e quasi imbattibile Pesaro pieno di super campionesse che conquista due scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa e una CEV Cup. "Anni bellissimi, grazie a magnifiche compagne e a Angelo Vercesi e Zè Roberto ho imparato tantissime cose anche dal lato umano", sottolinea Natalia. Nell'estate 2008 si cimenta anche sulla spiaggia: Sand Volley 4x4 con Pesaro, e Beach Volley 2x2 con Carolina Costagrande. E sulle spiagge conosce il famoso beacher Riccardo Fenili con cui nasce un profondo legame sentimentale. Nella scorsa stagione Natalia Brussa "scende" in A2 dove col Parma gioca un brillantissimo campionato giungendo a un passo dalla promozione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento