menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Gragnano consegnate le borse di studio intitolate a Carlo Squeri e Vittorio Dallagiovanna

Destinate agli studenti della terza media che hanno conseguito i migliori risultati nel corso degli studi. Tre gli alunni premiati: Marco Cattivelli, Margherita Cammi e Alexandru Cater

Sabato 12 settembre, nel Centro Culturale del Comune di Gragnano, sono state consegnate le borse di studio intitolate a “Carlo Squeri” e “Vittorio Dallagiovanna” destinate agli studenti della terza media che hanno conseguito i migliori risultati nel corso degli studi. 

 Quest’anno sono stati tre gli alunni che si sono suddivisi l’importo messo a disposizione dai donanti e che pertanto hanno ricevuto  ciascuno 333,33 euro. Si tratta di Marco Cattivelli, Margherita Cammi e Alexandru Cater, frequentanti le classi 3G e  3H, a cui la Borsa di studio è stata consegnata dalle mani di Alessandra Dallagiovanna e Angela Squeri, che hanno ricordato i loro cari e il loro desiderio di perpetuare nel tempo l’attenzione che essi hanno avuto modo di manifestare in vita nei confronti dei giovani impegnati nello studio e nel lavoro.

I ragazzi hanno conseguito il premio per "aver dimostrato, anche a livello domestico, impegno e serietà nel corso del triennio, per aver    sostenuto le prove d’esame riportando la valutazione finale 10 e per aver dimostrato di saper spendere le conoscenze acquisite nel triennio a favore della comunità scolastica".

Il sindaco Patrizia Calza, con l’assessore alla Pubblica Istruzione Alessandra Tirelli, nel complimentarsi con i ragazzi per l’ottimo risultato raggiunto ha voluto ricordare che da essi, proprio per le loro indiscutibili qualità, «la comunità si attende attenzione e disponibilità: il conseguimento della borsa di studio dovrà essere vissuta non solo come motivo di orgoglio ma anche come assunzione di responsabilità nei confronti di se stessi e di tutta la comunità educante».

La docente Silvia Cruciani, referente della Scuola Media, a nome di tutti gli insegnanti ha espresso la commozione per questo momento di incontro che ha fatto seguito a un lungo periodo di lontananza determinato dall’emergenza sanitaria. Situazione che è stata approfondita da diversi  studenti nel loro elaborato di esame che è stato loro richiesto di presentare. Altri temi affrontati sono stati ad esempio la Shoah (Cattivelli) , il libro ( Cammi) , la partecipazione personale ai giochi matematici alla Università Bocconi (Cater) e l’esperienza Erasmus (Mozzarelli).

Nell’occasione gli amministratori hanno consegnato anche un buono di 50 euro ciascuno ai ragazzi che , avendo ottenuto la valutazione pari a 9, si sono comunque distinti per un eccellente risultato all’esame: Tommaso Casali, Mattia Cimmino, Elisa Molinari, Liliana Eretti, Pietro Mozzarelli, Asia Megna, Alessandro Morganti e Vishaldip Singh.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Attualità

Sanità, venerdì 9 aprile presidio di fronte all'Ospedale di Piacenza: «Servono risorse, non solo parole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento