rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Caro carburanti / Rivergaro

Caccia al pieno “alternativo”, auto in coda per il distributore fai da te di biometano

Inaugurato poche settimane fa a Gerolo e subito “invaso dall’utenza”: «Impianto progettato per servire un centinaio di veicoli al giorno, ne arrivano più del doppio»

Caccia al pieno “alternativo” con code no-stop al distributore fai da te di biometano. A raccontarlo le immagini scattate da un nostro lettore, mentre aspetta il proprio turno, insieme a numerosi altri veicoli, per rifornire l’auto al distributore self-service dell'agriturismo Bosco Gerolo, nel comune di Rivergaro. L’impianto è stato inaugurato circa tre settimane fa, pochi giorni prima dell’ulteriore balzo in avanti dal prezzo del metano “tradizionale”, il cui costo ha raggiunto i 3.99 euro al kg.  

                     Auto in coda al distributore di biometano2.jpeg-2

«Ancor prima che avessimo il tempo di capire come "tarare" il nuovo lavoro, c’è stata l’invasione dell’utenza» spiega Serena Cella, dipendente dell’azienda a cui fa capo il punto di rifornimento - ci chiedevamo se le persone avrebbero avuto fiducia nel metano bio, non so se sia così o se siano attirati dalla questione economica (il costo al kg attualmente è di 1.19 euro) ma il risultato è questo». Ovvero un immediato boom di clienti. Tra questi anche chi raggiunge la stazione di servizio appositamente di notte - come dichiara l’autore delle foto - per bypassare l’attesa. A richiedere tempi maggiori, a fronte di un sovraccarico di richieste, è anche il sistema necessario a rendere disponibile questa tipologia di carburante.

«Non è un distributore "normale", c'è dietro un valore. Il biometano è generato da un digestore biologico e necessita di tempo per prodursi - sottolinea la dipendente - l’impianto è progettato per servire circa un centinaio di veicoli al giorno e oggi se ne presentano più del doppio, quindi la portata e la velocità di erogazione si esauriscono, ragione per cui si creano le code». Tanto da chiudere la scorsa settimana per due notti il servizio self in orario notturno, per poter fare un po' di stoccaggio del carburante.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia al pieno “alternativo”, auto in coda per il distributore fai da te di biometano

IlPiacenza è in caricamento