rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
L'incontro / Calendasco

Dalla Germania a Calendasco per una settimana sul Po, a caccia di siluri

L’incontro con Stefan e Tom, in arrivo da Augsburg e appassionati di catfishing

Dalla Germania a Calendasco per vivere una settimana sul Po, a caccia di siluri. Stefan e Tom sono arrivati nella giornata di venerdì 12 aprile, direttamente sul Grande Fiume, all’attracco di Calendasco al Masero, dove hanno effettuato l’alaggio della loro grande barca: dalla sponda all’alveo.

Sono due giovani uomini della città di Augsburg (Augusta) in Germania, che per una settimana vivranno sul fiume, in un’attrezzata “Skiff”, imbarcazione di ben sei metri.

Al traino della barca anche un gommone per gli spostamenti rapidi sulle acque del Po: sul fondo svettano una decina di grandi canne per la pesca a fondo, con robusti mulinelli.

Per il loro hobby, il catfishing, Stefan e Tom hanno scelto questo tratto di fiume che va da foce Lambro a foce Trebbia, dove in particolari e profondi punti faranno la pesca al siluro. I due ragazzi raccontano che negli anni passati già avevano catturato esemplari di oltre 2 metri dal peso di ben 90 chili, poi rilasciati.

Vero “mostro” del Po, il siluro appartiene alla stessa famiglia del pesce gatto, cioè quella dei siluridi; purtroppo, si nutre di ogni specie di pesce autoctono e per questo non è molto amato dai pescatori di altri pesci, quali sbarbi e carpe.

Con la bella stagione il Grande Fiume prende vita; un segnale positivo se, dalla lontana Germania, si arriva fin sulle sponde piacentine per questa particolare pesca. Queste sponde assolate per alcuni hanno un fascino particolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Germania a Calendasco per una settimana sul Po, a caccia di siluri

IlPiacenza è in caricamento