rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024

«Qui persone eccezionali innamorate del proprio lavoro», Danilo Pilotti lascia il comando dei vigili del fuoco 

Ha raggiunto la pensione a 65 anni. La cerimonia alla caserma di Strada Valnure: «Non vi dimenticherò». La prova più difficile? Guarire dal Covid

Danilo Pilotti, comandante provinciale dei vigili del fuoco piacentini, lascia il servizio attivo ed è pronto per la pensione. La cerimonia di commiato è avvenuta nella mattinata del 30 novembre alla caserma di Strada Valnure dove si sono riunite tutte le autorità civili e militari della provincia. Pilotti, 65anni appena compiuti, è stato omaggiato, come da tradizione, del suono delle sirene dei mezzi schierati in cortile, mentre un tricolore scendeva dal castello. 

«Nella mia idea di comandante provinciale  - ha detto - c'è sempre stato un alloggio all'interno della caserma, una famiglia che ti segue, una sufficientemente lunga permanenza nel comando da dirigere, personale che lavora con passione, professionalità e serenità. lo posso dire che questa possibilità l'ho avuta, sia a Piacenza che altrove. Non sapevo però che qui mi aspettava la prova più difficile della mia vita: il covid, partito in Italia proprio da questo territorio, che ha messo a serio rischio la mia sopravvivenza, come quella di tanti altri, ma per fortuna sono riuscito ad uscirne vivo.
Comunque è stata dura, sono stato lontano dal servizio per circa sei mesi. Mi dispiace molto che per quasi tre anni la pandemia ci ha impedito di tornare alle vecchie abitudini, a poterci stringere la mano, gesto di vicinanza che ho sempre ritenuto molto importante».

«Siamo stati - ha spiegato - per oltre due anni con solo due funzionari ma ce la siamo comunque cavata, io credo, solo perché i due funzionari, gli ingegneri Vittoria Rossi e Paolo Baldini, entrambi piacentini, sono sempre stati disponibili, presenti e disposti a sostituirsi ad ogni necessità. Comunque, nonostante le difficoltà, anche durante le varie ondate della pandemia, siamo riusciti a garantire il soccorso alla popolazione in maniera soddisfacente.
Non abbiamo mai sospeso l'operatività dei distaccamenti e la gente di Piacenza ci ha sempre dimostrato affetto e apprezzamento».

«Ho conosciuto qui persone eccezionali, innamorate del proprio lavoro, che chiedevano solo di avere la possibilità di svolgerlo nel migliore dei modi, nelle migliori condizioni possibili, affinché fosse più efficiente ed efficace, che mi hanno sempre affiancato, consigliato ed aiutato nella gestione del Comando. Non vi dimenticherò. Da domani non sarò più in servizio ma per fortuna, come ho sempre detto a tutti quelli che sono andati in pensione prima di me, resteremo tutti nella grande famiglia dei Vigili del Fuoco. E mi piace pensare che a Piacenza, le straordinarie persone che ho conosciuto e che hanno lavorato con me, serberanno un buon ricordo e vorranno mantenere i contatti in futuro, anche se saremo un po' più lontani, come avviene con il personale dei comandi dove ho lavorato in passato. Sono stato molto bene qui con voi in questi anni e vi posso assicurare che Piacenza avrà, e tutti voi avrete, un posto speciale nel mio cuore». Pilotti ha poi elencato quanto realizzato in questi anni per migliorare la funzionalità del Comando.

Si parla di

Video popolari

«Qui persone eccezionali innamorate del proprio lavoro», Danilo Pilotti lascia il comando dei vigili del fuoco 

IlPiacenza è in caricamento