Attualità

Dopo Romagnosi il Comune punta a restaurare i monumenti ai Pontieri e alla Lupa

Nuova “chiamata alle arti” del Comune di Piacenza: l’obiettivo è valorizzare i due monumenti, da vent’anni non più oggetto di pulizie e riqualificazioni

Nuova “chiamata alle arti”, la seconda in poco tempo, per il Comune di Piacenza. Dopo la restaurazione del monumento di Giandomenico Romagnosi in piazzetta San Francesco (finanziata da Confindustria), l’ente punta a recuperare altri due “pezziLupa-2 grossi” dell’arredo urbano. «Ci dedichiamo stavolta due importanti monumenti della Piacenza del primo Novecento - annuncia l’assessore alla cultura Jonathan Papamarenghi - tra i più visibili e noti della città: la Lupa in piazzale Roma e il monumento dedicato ai Pontieri di piazzale Milano.

La Lupa fu commissionata nel 1938, in occasione della proclamazione di Vittorio Emanuele ad imperatore di Etiopia. Il potestà di Piacenza De Francesco fece arrivare da Roma una copia della lupa capitolina e incaricò l’architetto Pietro Berzolla di realizzare il basamento. Quest’ultimo è composto da un dado di 3,5 metri e da due colonne di granito alte 7,30 metri (provenienti da Palazzo Farnese, dove giacevano per essere impiegate nella facciata del progetto vignolesco mai costruita) collegate da un’architrave recante la scritta S.P.Q.R. e la rievocazione della funzione della fondazione della città nel 218 a. C.: “Vigile scolta tra i barbari vinti”.

Il monumento ai Pontieri è un esempio molto raffinato di scultura che ha saputo unire pietra e bronzo. È dedicato a un corpo militare legato a Piacenza dal 1883. In cima alla stele svettante, racchiusa tra quattro fasci, i simboli delle quattro città nelle quali sono presenti i Pontieri. L’esborso economico dell’intervento sarà elevato. «Al nostro patrimonio monumentale – aggiunge l’assessore - occorrono da troppo tempo adeguate manutenzioni. Per questo lancio nuovamente l’iniziativa della “Chiamata alle Arti”: slogan col quale invito la città a condividere il percorso di salvaguardia e decoro della nostra città». Chi finanzierà l’intervento avrà la possibilità di comparire sulle coperture dei ponteggi.

piazzale roma-2

monumento al pontiere-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Romagnosi il Comune punta a restaurare i monumenti ai Pontieri e alla Lupa
IlPiacenza è in caricamento