rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità Fiorenzuola d'Arda

«Fare rete per fare la differenza»: il Governatore di Distretto del Rotary in visita alla sezione di Fiorenzuola

Il Rotary Club Fiorenzuola d’Arda ha ricevuto in visita ufficiale il Governatore del Distretto 2050 per l’anno rotariano 2021-2022, ing. Sergio Dulio, accompagnato dall’Assistente Giancarlo Gerosa, al Relais Cascina Scottina, sede sociale. L’incontro ha rappresentato una tappa fondamentale nel novero degli appuntamenti dell’anno rotariano, come momento che ha permesso al Governatore di conoscere da vicino la situazione organizzativa e le progettualità del Club visitato.

Il Governatore ha, in tale ottica, analizzato, prima con il Presidente Tiziana Meneghelli e il Segretario Stefano Pavesi - quindi con i membri del Consiglio e i Presidenti di Commissione - le attività del Club, in un costruttivo scambio con tutti i partecipanti. Presente all’incontro il Presidente del Rotaract Guido Bosi.

Il presidente Meneghelli, supportata dai presenti, ha avuto modo di illustrare le diverse attività del sodalizio, poi riproposte ai soci e agli ospiti in seduta plenaria, decisamente molto partecipata.

E’ stata portata all’attenzione del Governatore la situazione del Club, che vede la presenza consolidata di 44 soci, con un aumento degli stessi nel pur complesso momento pandemico (il Club ha saputo trovare adattamenti che hanno permesso di continuare le attività con strumenti diversificati ed adattati alla situazione). Meneghelli ha descritto il Club come attivo, collaborativo, motivato e partecipato, attento al presidio dei nuovi ingressi dei soci, concentrato non solo sul donare, ma soprattutto sul “fare”.

Una sintetica carrellata dei vari progetti portati all’attenzione del Governatore:

  • Gemellaggi con altri Rotary (uno mantenuto attivo da ben 34 anni con il Rotary Club francese di Marignane ed uno più recente con il Rotary Club di Forlì);
  • Service in campo sanitario (supporto nelle attività vaccinali), con la volontà di riprendere attività programmate e purtroppo non completate per l’emergenza sanitaria, come il sostegno medico in aree marginali;
  • iniziative nel campo dei temi ambientale, nuovo ed importante filone, centrale anche per il Rotary Internazionale   progetto per interventi di sensibilizzazione  e studio nelle scuole,  service  operativi in campo ecologico in collaborazione con altri club);
  • interventi nel campo della protezione civile, sfociati in iniziative molto concrete come l’organizzazione di un corso rivolto  direttamente ai  rotariani;
  • supporto alle istituzioni scolastiche del territorio, attraverso la messa a disposizione di strumentazioni multimediali;
  • interventi in campo sociale (supporto all’iniziativa “ Tennis in Carrozzina”, con programmazione di attività anche nelle scuole, service in favore dell’Hospice di Piacenza, iniziative di supporto all’accoglienza  dei profughi afghani  ospitati  nel territorio,  insieme ad altri Club piacentini);
  • continua implementazione delle attività collegate con l’iniziativa “End Polio”, attraverso azioni di sensibilizzazione e  raccolta fondi;
  • iniziative di carattere culturale (valorizzazione via Francigena, visite alla mostra in San Sisto  a Piacenza e a quella dedicata a Bruno Cassinari in Castell’Arquato) ;
  • condivisione e supporto alle iniziative del Rotaract collegato, molto attivo (iniziative nelle scuole e partecipazione ad attività progettuali sulle startup, solo a titolo esemplificativo);
  • istituzione di un premio di laurea in tema di pari opportunità e di  contrasto alla violenza  sulle donne.

Il Governatore, per ogni progetto illustrato, ha voluto offrire un inquadramento nel più ampio contesto delle attività distrettuali, fornendo spunti concreti di grande interesse per la prosecuzione delle attività.

L’incontro è poi proseguito con la conviviale, ottimamente organizzata dal Prefetto Fabio Tavazzani, conviviale che ha visto una ampia partecipazione di soci e di ospiti, fatto positivamente rimarcato dal Governatore, che ha voluto soffermarsi a tutti tavoli per meglio approfondire la conoscenza dei soci.

Tiziana Meneghelli ha presentato, in apertura, il nuovo Governatore, sottolineando   le sue doti di oratore capace e pacato e rimarcando il forte compiacimento ed il grande onore nell’averlo ospite.

Sergio Dulio, laureato con il massimo dei voti in Ingegneria Aerospaziale al Politecnico di Milano, ha iniziato il suo percorso professionale nell’industria aeronautica, ha poi maturato esperienze in IBM, in ATOM a Vigevano, al C.N.R. (Consiglio Nazionale delle Ricerche). Dopo alcuni anni da consulente per ASSOCALZATURE ed ASSOMAC, è stato chiamato nel 2013 a creare e dirigere ATOMLab ,  la divisione di ricerca e innovazione del Gruppo ATOM, presso la quale  ancora oggi presta la sua qualifica attività , occupandosi in particolare di  trasformazioni digitali.

Il Governatore è stato socio fondatore del Rotaract Vigevano Lomellina (curiosa coincidenza: nello stesso anno della fondazione del Rotary Club Fiorenzuola d’Arda, il 1979), entrando successivamente nel Rotary Club Vigevano Mortara. Ha altresì operato come Assistente del Governatore per alcuni anni.  Presidente della Commissione “Virgilio”, il Governatore è stato insignito per quattro volte della “Paul Harris”, principale onorificenza rotariana.

Prima di passare la parola al Governatore Meneghelli ha voluto condividere con i presenti la “sua” idea di Club, con una considerazione molto precisa ed indirizzante: “Appartenere ad un gruppo significa sentirsene parte vitale: tutti sono chiamati a portare il proprio contributo che non sarà mai superfluo bensì risulterà determinante per la vita del gruppo stesso e per la sua identità”.

Principi condivisibili e soprattutto correlati ad una   famosa annotazione di Paul Harris, avvocato statunitense fondatore del Rotary, che rimarcava quanto un grande fiume sia la somma di migliaia di rivoli che si collegano poi ad un unico corso, così come il sodalizio debba “diventare grande” grazie al fattivo contributo di tutti i rotariani del mondo.

Il pensiero e il programma del Governatore, subito portato all’attenzione dei presenti, prendono le mosse dal tema rotariano per l’anno sociale 2021-2022, “Servire per cambiare vite”, voluto dal Presidente Internazionale Shekhar Mehta . Metha ha indicato l’attenzione all’impatto delle azioni rotariane, all’impegno a crescere in modo equilibrato l’effettivo, all’offrire opportunità alle giovani donne nel mondo, al costante impegno per debellare la poliomielite nel mondo, al proteggere il Pianeta, al sostegno sulla frontiera delle vaccinazioni Covid. Le parole chiave: fare rete e condividere amicizie, mettere in valore esperienze per “fare la differenza”, essere leader, agire leggendosi sempre rotariani in azione. L’impegno costante dovrà essere basato su alcune parole chiave: ESSERE- AGIRE- DARE. Al termine della conviviale il Governatore, dopo la lettura della formula di rito da parte della Presidente Tiziana Meneghelli, ha personalmente proceduto alla “spillatura” della nuova socia Monica Tellini, sancendone l’ingresso nel sodalizio. Tellini, emozionata nel porgere i suoi ringraziamenti e presentata ai presenti dal Past President Fausto Arzani, è funzionaria della Confesercenti di Piacenza, dove ha  maturato  ampio grado di autonomia e professionalità nel campo della consulenza alle imprese associate,   rendendo  visibili anche in tale contesto  valori e principi che costituiranno un ottimo viatico  per il suo ingresso nel Rotary.

L’interessante occasione di riflessione e di sprone per l’azione futura del Club è terminata con lo scambio dei gagliardetti tra il Governatore Duilio e la Presidente Meneghelli, seguito dal suono a due mani della campana e dalla consegna di un omaggio floreale alla moglie Governatore sig.ra Flavia, giornalista nel settore della moda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Fare rete per fare la differenza»: il Governatore di Distretto del Rotary in visita alla sezione di Fiorenzuola

IlPiacenza è in caricamento