«Il Comune non ci rappresenta e non ci ascolta: ora basta!»

Protesta in piazzetta Mercanti, durante il primo Consiglio comunale dopo la pausa estiva, del comitato "Una Piacenza di tutti" e dei rappresentanti di diverse associazioni, in «dissenso alle politiche messe in atto dalla Giunta»

Protesta in piazzetta Mercanti, durante il primo Consiglio comunale dopo la pausa estiva, del comitato "Una Piacenza di tutti" e dei rappresentanti delle associazioni che, negli ultimi tempi, hanno accusato «la mancata rappresentanza e l'ascolto da parte del Comune». Dalle 16 e fino alle 19 diverse persone si sono trovate per chiedere «alle istituzioni di essere ascoltate» e chiunque ha potuto prendere la parola. A partire dal portavoce del comitato, lo studente 24enne Jacopo Rossetti. Nel video la sua intervita e quelle a Michela Denittis, Roberto Lovattini, Guido Lavelli, Andrea Pancini (Arcigay).

I presenti hanno manifestato «in dissenso alle politiche messe in atto dalla Giunta». E' stato spiegato: «E' stata dimostrata ostilità nei confronti delle minoranze come la comunità islamica e la comunità Lgbtq+ , il completo disinteresse in merito alla questione ambientale e l'indifferenza verso le precarie condizioni di molti lavoratori della logistica, oltre all'assenza di reali politiche a sostegno dei più poveri. E' mancato il dibattito in seguito all'arresto per mafia dell'ex presidente del Consiglio comunale Caruso e al sequestro della caserma levante. E' mancato il rispetto dei principi fondamentali sanciti dalla Costituzione: ugualgianza tra tutti i cittadini, libertà di espressione, antifascismo».

A presidiare la manifestazione Digos e polizia Locale.

Sullo stesso argomento

Video popolari

«Il Comune non ci rappresenta e non ci ascolta: ora basta!»

IlPiacenza è in caricamento