menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vita al quinto Periti Day every day 2019

Tra metafisica biologia medicina e diritto con il clinico Carlo Mistraletti e il filosofo Ernesto Ghezzi

Che cos’è la vita (e la pace) è stato il titolo del quinto convegno promosso dalla storica Società medicochirurgica di Piacenza con la Comunità delle “Tre chiese” entro il vasto programma del  Periti Day every day per il 2019. Questo nuovo ciclo è stato ideato anche per non dover concentrare nell’ormai ventennale appuntamento del 27 dicembre i numerosi e critici problemi medico-scientifici ed ecologici emergenti nella nostra regione e nel mondo. Quelli appunto che sono trattati nel più importante appuntamento culturale piacentino di fine anno, pure con alcuni bis, che sono presentati a partire dal 27 dicembre 1999.

Dopo la sede base di Via Roma 23 ove sono avvenuti i primi quattro incontri il successivo ha visto l’esordio nella Sala riunioni Unità Pastorale di Via S. Vincenzo 11, ove si è parlato di vita con approccio metafisico e biologico. In un breve e intenso periodo è stato possibile ascoltare, con soddisfazione dell’uditorio, un ricco insieme di temi interessanti e cruciali. L’argomento “vita” è collegato necessariamente a quello della verità, della giustizia, della pace e dell’amore, entro l’universale aspirazione alla libertà.

Relatori, il filosofo Ernesto Ghezzi già docente al Colombini e il medico Carlo Mistraletti Della Lucia trentennale presidente della Società medicochirurgica. Tra gli interventi preordinati la palma per originalità spetta al “veterano” fra i presenti, il noto cardiologo Angelo Marchesi, sull’origine della vita. E’ partito dai fondamentali scritti di Erwin Schrodinger nel 1944, per arrivare alla doppia elica di James Watson, Francis Crick e Rosalind Franklin, scopritori della struttura del DNA cellulare.

E’ seguito il saggio del parroco Giuseppe Basini ricco di pezzi classici e con citazioni del pensiero di papa de Karol Wojthyla. Interessante anche l’intervento dell’avvocatessa Giovanna Turchio che si è rifatta alla tradizione dell’ “Istituto la casa” ed ora presiede il “Centro di aiuto alla vita”, con il motto: felice di essere nato. Nel finale Giuseppe Gal ha auspicato un’ analisi delle correlazioni   fra diritto, salute  e procreazione.

Il prossimo appuntamento di questa riedizione di quell’”Università popolare” cui Pierfrancesco Periti che diede un apporto scientifico fondamentale fin dagli anni ’70, sarà il primo marzo alle ore 21, ancora in Via S. Vincenzo 11, in collaborazione con il Gruppo giovani interparrocchiale Unità 1. Come relatore avrà il chirurgo internazionale Giuseppe Braghieri sul tema “Faccio il medico nelle aree di Guerra e nei paesi del disagio”. I successivi convegni (entro i 24 programmati) saranno comunicati nella conferenza stampa di martedì 26 febbraio alle 11,30 nella Sala Consiliare del Comune di Piacenza.

di Antonio Saginario

Foto: da sin Turchio, Mistraletti Della Lucia, Basini, Ghezzi, Marchetti

Carlo Mistraletti, Melissa Ranieri, Ernesto Ghezzi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento