“Zampettando nel Parco del Trebbia”, pieno di pubblico per l'iniziativa del Comitato “No al Bitume –Si al Parco del Trebbia”

Un centinaio di persone si sono ritrovate ieri pomeriggio, in località “La Rossia” a Gossolengo per partecipare alla “Zampettata” nel Parco del Trebbia con al seguito i propri amici a 4 zampe

Un successo oltre ogni aspettativa per l’iniziativa “Zampettando nel Parco del Trebbia” organizzata dal Comitato “No al Bitume – Si al Parco del Trebbia” in collaborazione con Legambiente Piacenza. Un centinaio di persone si sono ritrovate ieri pomeriggio, in località “La Rossia” a Gossolengo per partecipare alla “Zampettata” nel Parco del Trebbia con al seguito i propri amici a 4 zampe. Particolarmente gradita la partecipazione di tanti bambini, al seguito dei propri genitori e dei loro amici animali. Bambini curiosi e desiderosi di scoprire le mille storie che vivono all’interno del Parco. L’iniziativa ha avuto il suo prologo con l’introduzione dell’animale simbolo del Parco, l’Occhione, per l’occasione ribattezzato dal Comitato “No al Bitume – Si al Parco del Trebbia” come “ISPETTORE OCCHIONE”, solerte investigatore immaginario di ciò che avviene nel Parco, la cui prima avventura è stata raccontata ai bambini presenti.

Si è poi proseguito in una visita guidata all’interno del Parco accompagnati da un esperto naturalista alla scoperta delle grandi potenzialità di attrattiva del Parco e delle sue tante odierne criticità, non ultimo il passaggio in vicinanza delle aree di cava e del contestato impianto di Produzione Conglomerati Bituminosi in località Pontenuovo. Per ultimo, sosta ristoratrice con merenda presso l’area di aereo-modellismo dove stanchi e affamati i partecipanti hanno potuto godere dell’inizio del tramonto di una splendida giornata autunnale dandosi appuntamento per nuove iniziative di visite al Parco.

Il Comitato “No al Bitume – Si al Parco del Trebbia” desidera ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita della iniziativa. In primis un speciale ringraziamento ad Angelo Battaglia, guida esperta e coinvolgente, per la grande disponibilità e l’amicizia dimostrata, a Legambiente Piacenza per aver supportato l’iniziativa e fornito supporto operativo e logistico oltre che di partecipazione, a tutti i componenti e collaboratori del Comitato per l’opera svolta e ovviamente a tutti i partecipanti, soprattutto i più piccini, per l’entusiasmo, l’interesse e la curiosità messe in campo. Il Comitato ha ancora una volta colto l’occasione per proseguire nell’opera di raccolta firme a favore della Petizione, lanciata insieme a Legambiente, per richiedere che finalmente si dia inizio all’iter partecipato per la redazione del Piano Territoriale del Parco del Trebbia.

"Petizione che ricordiamo si può supportare anche attraverso la propria adesione tramite la piattaforma change.org al link: https://www.change.org/p/assessore-regionale-paola-gazzolo-piano-territoriale-del-parco-del-trebbia-subito-prima-che-sia-troppo-tardi Invitiamo tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti del Parco del Trebbia ad aderirvi. Una giornata nel Parco del Trebbia, una giornata a difesa del Parco del Trebbia, una giornata a favore di un reale sviluppo sostenibile del Parco alla quale i cittadini hanno risposto con un entusiasmo e una partecipazione contagiosa che come Comitato “ No al Bitume – Si al Parco del Trebbia” accogliamo come un forte stimolo a proseguire nelle attività di salvaguardia del nostro territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento