Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Cronache dal febbraio 1898, la Società Operaia dà vita anche nella nostra città all'istituzione del "Pane Quotidiano"

In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne dà l'opportunità, il libro "Sei anni di vita piacentina (1894 -1899) giorno per giorno", a cura di Corrado Sforza Fogliani e di Antonietta De Micheli

Cronache dal febbraio 1898. Un pezzo di pane in quantità sufficiente per sfamarsi, distribuito a chiunque si presenti.

1 - da 'Il Progresso': Tutta la città, a piena ragione, si lamenta della orribile qualità del gas, punto illuminante, che ci viene oggi somministrato a caro prezzo in confronto di altre città, dalla impresa assuntrice. 

2 - da Libertà: Per le ore 15 è convocata dal Sindaco Boscarelli, in Comune, l'adunanza per costituire anche fra noi un Comitato per la raccolta delle adesioni e delle offerte della cittadinanza piacentina per offrire a Torino una bandiera d'onore nel cinquantesimo anniversario dello Statuto. 

3 - da 'L'Amico del Popolo': E’ generale la soddisfazione per la strana mitezza. Siamo già ai primi di febbraio e non s'è vista laIMG_0006 (2)-2 neve, mentre gli anni indietro ci venne in molta abbondanza. 

4 - da Libertà: La Società Operaia dà vita anche nella nostra città all'istituzione del "Pane Quotidiano". Si tratta, in poche parole, di impiantare dei refettori gratuiti, nei quali verrà distribuito a chiunque si presenti un pezzo di pane in quantità sufficiente per sfamarsi. Il pane dovrà essere mangiato sul posto e questa condizione è necessaria per evitare qualsiasi frode. 

5 - da Libertà: Verso le 19, sul viale del Risorgimento, il capo delle Guardie del Dazio sig. Angelo Canesi, per aver scoperto un contrabbandiere e avergli sequestrato un sacco contenente  20 kg di carne, viene preso a sassate da numerosi individui, che gli procurano una larga ferita alla tempia. Senza abbandonare il contrabbandiere, raggiunge il Corpo delle Guardie daziarie di Porta Fodesta; viene poi condotto all' ospedale per essere medicato. 

6 - da 'Libertà': Un pesce colossale pescato in Po. Giorni sono, nelle acque del Po a Cremona, venne pescato un grandissimo ladano che, pesato, raggiunse circa i due quintali. 

7 - da 'Libertà': Nella bella vetrina di Vittorio Porta è esposto il ritratto dell'illustre matematico piacentino Angelo Genocchi. È un ingrandimento fatto dal Gradassi e, come sempre, fatto egregiamente. 

8- da 'Libertà: La Giunta Municipale nella sua ultima adunanza deliberava di proporre al Consiglio Comunale, l'accoglimento di una domanda della Federazione Liberale Monarchica per intitolare al nome di Cavour una delle principali vie della città. 

9 - da 'Libertà: Muore il commendator Salvatore Lucca, all' età di 64 anni. Fu Sindaco di Fiorenzuola per quasi quarant'anni e per altrettanti rappresentò nel Consiglio della Provincia quel Mandamento. Fu per molti anni nel Consiglio Comunale di Piacenza. Fu amministratore della Cassa di Risparmio e della Banca d'Italia; fu Presidente del Sottocomitato della Croce Rossa del quarto Corpo d'Armata. Fu Presidente degli Ospizi Civili. In Parlamento, fu deputato del Collegio di Fiorenzuola nella 13',14',18' e 19' legislatura. 

10 -- da 'Libertà: Hanno luogo i solenni funerali del comm. Lucca. Fin dalla prima mattina, una vera folla si assiepa in via Sopramuro, soprattutto nelle vicinanze del palazzo Lucca. Alle 10,45 comincia ad uscire il corteo così composto Croce - Asili di Piacenza - Asili di Fiorenzuola - Orfanotrofio femminile - Istituto Sordomute -, Rappresentanze di altri Istituti Benefici cittadini - Collegio S. Eufemia - Banda cittadina - Seminaristi - Clero - Capitolo della Cattedrale ed Arciprete mons. Pietro Piacenza - Feretro, di prima classe a quattro cavalli bardati - Quattro domestici in livrea con torce e quattro militi della Croce Rossa in alta uniforme - Parenti - Signore - Autorità - Enti di città e provincia - Rappresentanze - Croce Rossa - Musica di Frà Paolo - Rappresentanze scuole - Signori - Amici - Conoscenti - Servitù e dipendenti - Carrozze. Sono presenti tutte le Autorità di Piacenza e Fiorenzuola. Sopra la porta della Cattedrale si legge una epigrafe su cartellone dipinta dal pittore Ferrari e sormontata dal blasone di casa Lucca. Dopo le esequie solenni, alle 13, il corteo si dirige alla Barriera S. Lazzaro, dove tiene un discorso il ff di Sindaco di Fiorenzuola dott. Bavagnoli. Alla fine, il corteo si scioglie ed il feretro prosegue per Fiorenzuola. 
 
   11 - da 'Il Progresso': Sconcio. Di tratto in tratto si verifica una sconcezza che più volte lamentai: le nostre lavandaie circondano di lenzuola, di mutande, di camicie e spesso anche di stracci il viale Circonvallazione dove si ferma il tram. La grandissima parte di chi arriva e di chi parte deve sempre umilmente inchinarsi a quei cenci.

   12 - da 'Libertà': Per la luce elettrica a Piacenza. Sappiamo che le sottoscrizioni giunsero numerose e già per una somma rispettabile, e nutriamo fiducia che in breve tempo la Società potrà legalmente costituirsi con un capitale sufficiente alla esecuzione dell'impresa progettata. 

    13 - da 'Libertà': Il prof. Dalton dà questa sera la propria Accademia scientifica al Filodrammatico. Sappiamo che l'annuncio della sua venuta tra noi ha destato moltissima curiosità - d'altra parte legittima - ed è quindi assicurato che questa sera un pubblico numeroso andrà al Filodrammatico ove il prof. Dalton darà un largo esperimento di quei fenomeni che egli spiega 
    con la "trasmissione del pensiero" e che appassionano la scienza e la folla. 

      14 - da 'Libertà': Dal Corriere della Sera' rileviamo con piacere che il giovane concittadino sig. lldebrando Carità, figlio della brava e modesta guardia municipale, si distingue e si fa onore quale professore di Como, al teatro Civico di Ivrea, ove trovasi scritturato in quell’orchestra per la stagione di carnevale". 
 
     15 - da Il Progresso': "Siamo di carnevale. Chi se ne accorge? Che cosa indica che la sua stagione è venuta? Nulla, nulla, se ne toglie due o tre botteghe di merciaio dove vendesi poche maschere esposte timidamente, quasi avessero paura di recare offesa alla musoneria generale".  


...confrontando la cronaca di allora con quella di oggi possiamo dire di essere diversi?  Alla domanda il prof. Ferdinando Arisi in occasione di una precedente cronologia degli stessi autori, rispondeva che ci sono motivi per pensarlo, ma non ne mancano per negarlo. Siamo migliori? "Forse che sì forse che no", com'è scritto nella pietra d'angolo d'una bella casa di via Campagna.

FORSE CHE SI FORSE CHE NO-3

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

" In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne da l'opportunità il libro ""Sei anni di vita piacentina (1894-1899) giorno per giorno"", a cura di Corrado Sforza Fogliani e Antonietta De Micheli "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Febbraio 1898 o 2021? Nulla di nuovo sotto il Sole.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento