Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

Giugno 1897, arresti e denunce tra i braccianti socialisti

In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne dà l'opportunità, il libro Sei anni di vita piacentina (1894 -1899) giorno per giorno a cura di Corrado Sforza Fogliani e di Antonietta De Micheli

16-30 giugno 1897: In piazza Cittadella soppresso un baraccone con cose illecite

16 - da 'Il Progresso': La fiera di San Giovarmi fu ieri frequentatissima, tanto più che c'era da ammirare la nuova grandiosa scalinata.

17 - da 'Il Progresso'. Nel Pomeriggio di ieri, fuori da Barriera S. Raimondo, tra due comitive di giovanotti, una delle quali uscita dalla osteria laterale all'Ospedale militare, s'ingaggiò una pericolosa sassaiola che impediva il passaggio delle persone, messe nello stesso tempo in pericolo di ricevere qualche brutto complimento.

18 - da 'Il Progresso': Venne soppresso d'ordine superiore un baraccone in Cittadella che conteneva cose illecite e proibite. Anzi, venne arrestata la sorella del padrone, perché rifiutavasi di dare le proprie generalità.

19 - da 'Libertà': "Sappiamo che in seguito ai buoni uffici della Direzione provinciale, la Presidenza della Società del Tiro a Segno ha ritirato le dimissioni.

20 - da “Libertà”. Verso le due di stamani scoppia un incendio nelle officine e negli stanzoni depositi della nostra stazione ferroviaria. I pompieri impiegano tre ore per domare le fiamme. Rimane danneggiato il laboratorio dei fabbri, il cui tetto e molto materiale va distrutto.

21 - da 'Il Progresso': Pei lavori alla facciata del Duomo. Direttore dei lavori di restauro è il prof. CamilIo Guidotti ed è anche l'autore del progetto del ponte di servizio ora eretto, progetto che fu approvato dalle Commissioni competenti, sino dal 1896. Coadiutore alla direzione dei lavori è l'ing. Enrico Rossi e delegati alla sorveglianza del monumento sono i sig. Bruzzi cav. Stefano, Marazzani conte Lodovico e Barattieri conte Alberico. Il dispendio per l'attuale ponte non è di otto mila lire, bensì di sole sei mila lire in seguito al ribasso dato dall’impresario Cantoni.

22 - da 'Libertà': Per la facciata di San Donnino. Sappiamo che, dietro la presentazione di un bozzetto per la porta principale della chiesa, che raffigura il martirio del santo titolare, il giovane scultore Toscani è stato definitivamente incaricato di tradurre nel marmo la sua invenzione".

23 - da 'Libertà': I primi frutti delle conferenze socialiste. Sarmato 27. Vennero arrestati tre dei caporioni, imputati di aver sobillato il nucleo dei braccianti che volle far violenza ai miti tori del sig. Braghieri. Essi sono certi Orsi, Bolchini e Franzi o Franzini. Altri diciotto braccianti furono denunciati all'autorità che procede contro di essi. E così si raccolgono i primi frutti delle conferenze socialiste.

24 - da 'Libertà': numerosi contadini, che qui nel Comune di Rottofreno proibirono ai compagni falciatori di lavorare, perché, dicevano essi, non avevano la stabilità di un accordo sulla mercede giornaliera. Il fatto avvenne sui primi giorni della settimana scorsa: 50 contadini del Comune di Gragnano invasero i campi Risaia di proprietà del sig. Manfredi Enrico di Rottofreno e minacciando di vie di fatto molti braccianti che vi stavano mietendo il frumento li obbligavano a sospendere il lavoro. E la stessa cosa facevano il giorno stesso, ad ora più tarda, sui campi detti Buco del Pilastro di proprietà del sig. Giulio Bettoni. Di questi operai sovvertitori ne furono conosciuti 18, che furono deferiti all'autorità giudiziaria sotto l'imputazione di delitto contro la libertà del lavoro; i quali sono tutti contadini giornalieri, residenti a pub 09-3Gragnano.

25 - da 'L'Amico del Popolo”. Ier l'altro alcuni ragazzi penetrati nell'interno del porticato che si trova sotto la Biblioteca Comunale smossero quei pezzi di marmo e di terracotta che dal Municipio furono ivi fatti deporre e presa una grossa testa di marmo la fecero rotolare giù.

26 - da 'Libertà': "La fiera di S. Pietro fu frequentatissima tutto ieri, massime verso sera. Moltissime le signore e signorine
elegantissime. Anche in chiesa vi fu un gran concorso.

27- da 'Il Progresso': il sedicente mercato del Gotico, fuggito dai negozianti e frequentato dalle rigattiere, è deserto: pochissimo frequentati i magazzini.

28 - da 'L'Amico del Popolo': "Ieri sera cominciarono i lavori di scavo per l'impianto dell'acqua potabile nei pubblici giardini. L'impresa per non prolungare l'ingombro della via S. Lazzaro, ha stabilito che gli operai scavatori lavorino anche la notte della domenica.

29 - da 'Libertà': "Sono cominciati da qualche giorno i lavori di scavo per l'attuazione della fontana d'acqua potabile nel giardino pubblico".

30 - da 'L'Amico del Popolo': "S.E. m. Vescovo è partito ieri colla tramvia delle ore 16 per la visita Pastorale dei Vicariati di Bettola, Padri, Centenaro, Orzola Rompeggio e Santa Maria del Taro. Scalabrini sarà di ritorno in città il giorno 12 di agosto.

... confrontando la cronaca di allora con quella di oggi possiamo dire di essere diversi? Alla domanda il prof. Ferdinando Arisi in occasione di una precedente cronologia degli stessi autori, rispondeva che ci sono motivi per pensarlo, ma non ne mancano per negarlo. Siamo migliori? Forse che sì forse che no, com'è scritto nella pietra d'angolo d'una bella casa di via Campagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FORSE CHE SI FORSE CHE NO-3

Accadde giorno per giorno, 120 anni fa

" In un mondo che va forte, troppo; che pretende di continuare a voltare pagina senza fermarsi a pensare, può valere la pena di riflettere su briciole di fatti accaduti oltre 120 anni fa. C'è ne da l'opportunità il libro ""Sei anni di vita piacentina (1894-1899) giorno per giorno"", a cura di Corrado Sforza Fogliani e Antonietta De Micheli "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • però, bella lunghetta la visita Pastorale di S.E. m. Vescovo ! È partito il 29 giugno per poi ritornare in città il giorno 12 di agosto. Più che una visita Pastorale sembra quasi trattarsi di una vacanza al fresco

  • Unica novità è il Vescovo che viaggia in tranvia, come i comuni mortali. Per monsignor . Scalabrini era una cosa "normale" vivere tra e come le "sue pecorelle".

  • Cambiano i modi e le maniere, ma la vita scorre sempre uguale, c'è chi mangia a quattro ganasce e chi fa la quaresima per l'intero anno.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento