Fioristi o Fiorai?

Fioristi o Fiorai?

Addio al nubilato: solo spogliarello e serate in discoteca?

L'idea si è accesa come una lampadina, un corso floreale. Perché no? Ed ecco sfornato l'addio al nubilato perfetto per un gruppo di ragazze che desiderava fare qualcosa di speciale senza strafare

Fotoservizio di Cecilia Campolonghi

Oggi vorremmo raccontarvi la storia di un'idea nata per caso, quella di un addio al nubilato e quella di uno dei nostri workshops, che poi sono la stessa divertente storia. Tutto è cominciato quando abbiamo inserito nel calendario 2016 gli appuntamenti per un nuovo workshop dedicato alla coroncina floreale. Marta, un'amica dei tempi dell'università che segue l'attività del negozio, era proprio in quei giorni alla ricerca di un'idea per organizzare un addio al nubilato un po’ speciale, per un'amica che non ama strafare. Insomma voleva trovare un'attività che potesse coinvolgere tutto il gruppo, un corso di cucina ad esempio... parola d'ordine "divertimento”. Ma con buon gusto e senza eccessi. L'idea si è accesa come una lampadina, un corso floreale. Perché no? Ed ecco sfornato l'addio al nubilato perfetto per loro. Il gruppo di ragazze, residenti a Milano, sarebbe partito in mattinata "in gita" nella nostra bella Piacenza, un'occasione per un pranzo con degustazione di piatti tipici piacentini e una passeggiata e poi un pomeriggio di creatività insieme per poi concludere la serata con una cena, ovviamente indossando la loro creazione floreale!

All'orario stabilito le ragazze sono arrivate, inizialmente un po’ timide ma curiose le abbiamo accolte con un piccolo aperitivo e abbiamo brindato alla sposa. Poi sono iniziati i lavori... ognuna di loro ha scelto personalmente i fiori e ha abbinato i colori. Abbiamo mostrato la tecnica usata per confezionare le coroncine e le ragazze si sono cimentate con ottimi risultati senza trovare grosse difficoltà. Si leggeva la soddisfazione nei loro occhi, un po’ incredule di essere riuscite a costruire la coroncina con le proprie mani. Il gruppo ci ha lasciato chiassoso, tra risate e abbracci e si è diretto verso la stazione per salire sul treno che le avrebbe riportate a Milano per l'ennesimo brindisi in uno dei tantissimi locali, dove avrebbero sfoggiato fiere i loro accessori floreali. 

Questa esperienza ci ha confermato qualcosa di cui già eravamo profondamente convinti. Cioè che i fiori non sono solo merce ma possono trasformarsi in puro intrattenimento. Con i loro colori e forme, i fiori trasmettono gioia, rilassano le tensioni della mente e donano un momento di relax, ma non solo. I partecipanti al laboratorio diventano "clienti/ospiti", soggiornano in negozio e imparano, toccano i fiori, li usano per creare e si divertono. Non stanno perciò acquistando fiori ma un'esperienza, un momento di svago al pari di un'uscita al cinema, a teatro o in birreria. 

La storia che vi abbiamo raccontato è la storia di una bella idea, ma soprattutto di un'idea nata da una nostra cliente e amica. E' bellissimo quando sono i clienti a proporre idee, a interagire, a farci crescere. Noi siamo da sempre permeabili agli input che ci danno i nostri followers e talvolta da questi nascono cose belle che incontrano l'entusiasmo di tutti gli altri e l'idea dell'addio al nubilato qui da noi ne è un esempio perfetto. L'idea ha già contagiato un altro allegro gruppo di ragazze che insieme a Silvia, prossima futura sposa, si sono divertite allo stesso modo. Le foto di Cecilia Campolonghi le ritraggono all'opera. La voce è già arrivata anche ad un gruppo di amiche a Parma... ed è solo l'inizio! A presto con un'altra storia firmata KaDò. 
I ragazzi di Fadò Flowerdesign

Fioristi o Fiorai?

Daniele e Davide, titolari del negozio KaDò Flowerdesign in via Abbadia a Piacenza, interpretano con originalità, cura e innovazione il favoloso mondo dei fiori, trasformandolo in vera e propria arte e amore per ciò che vi è di più bello

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento