Libri piacentini

Libri piacentini

La parrocchia nelle case: in edicola "Montagna Nostra" con supplemento dedicato all'alluvione

E' in distribuzione il bollettino parrocchiale dell'alta val Nure "Montagna Nostra". La pubblicazione oltre al consueto fascicolo che in 108 pagine a colori racconta gli eventi che hanno accompagnato la positiva stagione di villeggiatura, contiene anche un inserto di 4 pagine con un' efficace fotocronaca sull'alluvione

"Montagna Nostra"  notiziario Aveto-Nure N. 3 – 2015.
Editore Parrocchia di Ferriere
Direttore Paolo Labati
Responsabile amministrativo don Giuseppe Calamari                                                                                                                                    Pag. 108
Stampa Ediprima, Piacenza Settembre 2015

E’ in distribuzione il bollettino parrocchiale dell’alta val Nure "Montagna Nostra”. La pubblicazione oltre al consueto fascicolo che in 108 pagine a colori e ben strutturate racconta gli eventi che hanno accompagnato la positiva stagione di villeggiatura, contiene anche un inserto di 4 pagine con un’ efficace fotocronaca sulla devastazione che nei giorni scorsi si è abbattuta sul territorio: "Insieme ce la faremo!"

«Nella notte l’orologio del campanile del capoluogo si è fermato alle 3,45, quello sul municipio di Farini alle 3,59: questi due istanti testimoniano in modo ufficiale uno sconvolgimento epocale per la nostra alta Valnure! Un temporale di una violenza inaudita, mai verificatosi a memoria d’uomo, ha sconvolto il nostro ambiente, portando distruzione un po’ dappertutto e mettendo in serio pericolo attività imprenditoriali, economia di tante famiglie, abitabilità di case, frazioni isolate, tutta la zona senza telefono, senza luce e in alcune zone senza acqua».

«Quasi a salutare la parte alta della valle (speriamo non un arrivederci), la violenza del Nure, a valle di Bettola, a Recesio, inghiottendo un lungo tratto di strada, ha trascinato con sé auto in transito, provocando morti. Da parte nostra, a "Montagna Nostra" già stampata, cerchiamo con il presente inserto, di documentare in modo breve ma significativo, alcuni momenti del disastro. Ora la nostra montagna ha bisogno di aiuto e di grande solidarietà da parte di tutti; partecipiamo in modo concreto alle forme di aiuto che verranno indicate:

- Crollato il ponte a Folli, la circolazione per Gambero, Selva, S. Stefano d’Aveto è ora possibile attraverso Rompeggio, Passo Colla.

- Sconvolto l’ambiente nella parte bassa di Folli e il piccolo ponticello, spazzato via è stato ripristinato da privati con una soluzione provvisoria.

- Oltre al ponte di Folli, diverse frazioni sono rimaste isolate: Cassimoreno,

San Gregorio, Pomarolo, Cattaragna, Salsominore e Castagnola.

Probabilmente altre, di cui non conosciamo la situazione, hanno subito pesanti disagi.

- Nel capoluogo sul Grondana: devastato il  deposito materiali edili e ferramenta di Bergonzi Romano, rimane poco della casa dei fratelli  Ferrari;  un’altra casa spazzata via insieme alle macchine.

- l’ex asilo completamente allagato, don Giuseppe e don Stefano

e altri, hanno perso le macchine parcheggiate nei pressi; il salumificio Ferrari registra un allagamento delle celle con il conseguente deterioramento dei prodotti». 

montagna nostra 2-2

Libri piacentini

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri di autori piacentini, per nascita o per adozione e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento