rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Piacenza, foto d’autore

Piacenza, foto d’autore

A cura di Alessandro Bersani

Il Natale quando arriva, arriva

Come sempre il duca di Piacenza, Parma e Castro, Alessandro Farnese, osserva con stupore ciò che accade nella sua piazza in sella al suo destriero, come lo immortalò lo scultore Francesco Mochi. Certamente nella seconda metà del 1500 si festeggiava il Natale, ma in modo diverso rispetto ad oggi. Si allestivano presepi domestici con statuine in legno e terracotta. Si aspettava la mezzanotte il giorno della vigilia per scambiarsi gli auguri. Le case venivano addobbate con vischio e ghirlande e corone di foglie. Un ceppo veniva bruciato nei camini. Si smetteva di lavorare per tutti i dodici giorni natalizi e il cibo anche sulla tavola dei poveri era arricchito da carne e pesce che durante l’anno erano assenti. Insomma era il periodo festivo più bello oltre che il più lungo anche per i bambini che ricevevano regali e dolci.

E-mail: news@alessandrobersani.com

Il Natale quando arriva, arriva

IlPiacenza è in caricamento