Appalti su strade e telecamere, ai domiciliari un dipendente comunale

Le indagini della finanza e della Polizia municipale. Secondo indiscrezioni, potrebbe essere coinvolto anche un esponente politico della passata giunta

Scattano le manette in Comune. Un dipendente è stato arrestato dalla Guardia di finanza. Secondo le accuse, l'uomo - che si trova agli arresti domiciliari - avrebbe favorito un appalto per la manutenzione delle strade del valore di 200mila euro, mentre si sta indagando anche su un altro appalto del valore di 20mila euro per le telecamere. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Antonio Colonna, e condotte dalla Finanza, vedono un corposo fascicolo è diversi altri indagati, sempre dipendenti dell'amministrazione comunale. Secondo indiscrezioni, potrebbe essere coinvolto anche un esponente politico della passata giunta.

Nei mesi scorsi, le fiamme gialle si erano recate in Comune per acquisire la documentazione relativa agli appalti. In alcuni casi erano presenti anche gli uomini della polizia municipale di Piacenza. I quali potrebbero anche essere interessati ad altre vicende giudiziarie che riguardano altri dipendenti del Comune e per le quali la procura ha già aperto altri fascicoli di indagine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento