menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il bancomat fatto esplodere

Il bancomat fatto esplodere

Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

Colpo da alcune migliaia di euro nella notte a Villanova. Una banda di ladri ha fatto saltare il bancomat della filiale della Credit Agricole di via Aldo Moro nel comune della Bassa. Sul posto Ivri, carabinieri e vigili del fuoco

Colpo da alcune migliaia di euro nella notte tra venerdì 29 e sabato 30 maggio a Villanova. Una banda di ladri ha fatto saltare il bancomat della filiale della Credit Agricole di via Aldo Moro nel comune della Bassa.

L’allarme è scattato poco dopo l’1.30. Sembra che sia stato usato dell’esplosivo inserito nello sportello con qualche arnese, per poi essere attivato a distanza di qualche metro. Poi il botto udito anche dai residenti della zona. I malviventi hanno impiegato pochissimi minuti per arraffare le banconote che conteneva. Il bottino è ancora da quantificare ma sembrerebbe essere consistente: la banda è andata a colpo sicuro, considerando che il bancomat era stato caricato dai dipendenti in vista del week-end. 

Ad arrivare per primo sul posto, dopo aver ricevuto la segnalazione dalla centrale operativa, è stata una guardia giurata dell’istituto di vigilanza Ivri. Successivamente sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Caorso e insieme a loro quelli dell’Aliquota operativa di Fiorenzuola e del Nucleo investigativo di Piacenza: sono stati impegnati per diverse ore nell’istituto di credito per visionare i filmati delle telecamere di videosorveglianza e per individuare qualche elemento utile all’identificazione dei ladri che si erano dati alla fuga. Diverse le vie di fuga possibili: in direzione Cortemaggiore o Castelvetro per raggiungere uno dei due caselli autostradali, oppure la Bassa parmense. Necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco di Fiorenzuola: si sono occupati della messa in sicurezza dell’area, accertandosi che non vi fossero eventuali danni e pericoli alla struttura, in seguito all’esplosione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento