Coronavirus, conclusione del periodo di isolamento domiciliare. Ecco cosa fare

Trascorso il termine comunicato dagli operatori aziendali, se in buone condizioni di salute, possono contattare il proprio medico di famiglia per certificare la guarigione e poi fissare un appuntamento (tramite il numero verde 800.651.941) per effettuare i test finali di controllo nella sede Ausl di piazzale Milano

L'ospedale di Piacenza

«Si stanno concludendo in questi giorni - scrive in una nota l'Asl di Piacenza - i periodi di isolamento delle prime persone coinvolte dalla diffusione del coronavirus. Ecco cosa deve fare chi era risultato positivo al virus covid19 e i contatti stretti che in queste settimane hanno avuto sintomi. Trascorso il termine comunicato dagli operatori aziendali, se in buone condizioni di salute, possono contattare il proprio medico di famiglia per certificare la guarigione e poi fissare un appuntamento (tramite il numero verde 800.651.941) per effettuare i test finali di controllo nella sede Ausl di piazzale Milano 2, dove è attivo da lunedì 16 marzo un ambulatorio dedicato. Il certificato medico va portato con sé durante lo spostamento ed eventualmente esibito in caso di controlli da parte delle Forze dell'Ordine. La guarigione sarà definitivamente certificata solo con due esiti negativi di altrettanti tamponi». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Le persone che hanno presentato sintomi, pur senza essere state sottoposte a un test di positività, dovranno seguire lo stesso iter. A loro sarà però richiesto di fare un solo tampone. Invece, i contatti stretti di un caso positivo che non avessero mai segnalato la comparsa di sintomi riconducibili al virus (né di propria iniziativa né in occasione delle telefonate di “sorveglianza attiva” fatte dagli operatori aziendali) potranno dichiarare, nel corso di un’ultima telefonata di controllo da parte dell’Azienda, di essere asintomatici, naturalmente sotto la propria responsabilità. In questo caso, a conclusione del periodo di isolamento fiduciario, riceveranno direttamente dall’Ausl la comunicazione di termine dello stesso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento