Dal Rifugio “Vincenzo Stoto” alla verde piramide del Carevolo

In 150 partecipanti all'escursione di domenica 13 novembre

Ferriere. Centocinquanta soci e simpatizzanti delle sezioni Club Alpino Italiano di Parma, Fidenza e Piacenza, domenica scorsa sono convenuti al Rifugio GAEP “Vincenzo Stoto” di Selva, per una camminata sul crinale appenninico della Alta Val Nure. Gli escursionisti guidati dalle guide del CAI di Piacenza, si sono avviati sul sentiero 001 sul quale soprattutto nelle parti in ombra nel bosco erano ben visibili le tracce della nevicata di metà settimana.

Nonostante un po’ di nuvole, anche basse, il percorso ha consentito di raggiungere la croce posta sulla vetta del Monte Carevolo (mt. 1552). Da qui si domina gran parte della vallata che ha subito danni dall’inondazione dello scorso anno e in raccoglimento sono state ricordate le persone vittime dell’alluvione del settembre 2015 e gli Amici morti in montagna. Rientrati al rifugio il Presidente del GAEP, ha dato il benvenuto a nome del Consiglio Direttivo a tutti i partecipanti ed ha ricordato lo scopo dell’iniziativa; si sono poi aggiunti i saluti di Fabrizio Russo, presidente del CAI di Parma, di Mario Padovani della sotto sezione del CAI di Fidenza e di Lucio Calderone, vice Presidente del CAI di Piacenza, intervenuto in vece del Presidente Aldo Scorsoglio.

Il GAEP ha messo a disposizione gratuitamente la struttura e offerto una polenta condita con ottimo ragù; integrata dai gruppi CAI con antipasti, salumi, dolci e vino è stata imbandita una gustosa tavolata allietata alla fine con canti di montagna.

La santa messa celebrata dal parroco di Ferriere, don Stefano Garilli, ha concluso la giornata che è stata anche occasione per una raccolta fondi a favore degli amici della montagna ancora in difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento