rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Baia del Re / Via Giuseppe Beati

«Volevo scrivere al Papa per i maltrattamenti che vedevo sui disabili»

I dettagli dell'indagine che ha portato all'arresto di don Angelo Bertolotti, il sacerdote piacentino in carcere per presunti maltrattamenti sugli ospiti del centro Manfredini di via Beati

«Per fortuna che siete arrivati voi. Avevo pensato di rivolgermi al Papa». Così uno dei collaboratori di don Angelo Bertolotti al centro Manfredini ha risposto, quasi con un senso di profonda liberazione, agli agenti della squadra mobile quando lo hanno contattato, tempo fa, per iniziare le indagini su quelle segnalazioni di maltrattamenti nei confronti degli ospiti disabili del centro di via Beati che avevano ricevuto da un altro collaboratore della struttura.

Il capo della procura di Piacenza, Salvatore Cappelleri, per rendere bene l'idea di ciò che in poche settimane di indagine gli inquirenti hanno visto attraverso le telecamere nascoste dalla polizia nel centro di via Beati, legge uno stralcio dell'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Adele Savastano: «Clima di dispotismo assoluto, esercitato in modo violento e con la creazione di stati di soggezione e paura. Una vicenda penosa».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Volevo scrivere al Papa per i maltrattamenti che vedevo sui disabili»

IlPiacenza è in caricamento