«Il trend dei contagi è in aumento», 744 piacentini in isolamento o quarantena

L’Ausl: «Aumentano tutti gli indici, tranne i ricoverati in terapia intensiva e i decessi». L’aggiornamento sulle scuole: 179 studenti o docenti in quarantena, ma al Romagnosi gli insegnanti proseguono l’attività

«La buona notizia è che la crescita non è esponenziale, però il trend dell’aumento dei contagi va avanti. Tutti gli indicatori ci dicono che i numeri salgono un poco alla volta in ogni ambito, ad eccezione dei ricoverati in terapia intensiva e dei decessi». Così Luca Baldino, direttore generale Ausl, fa il punto della situazione del Covid-19 nel territorio Piacentino, riferito alla settimana scorsa, dal 21 al 27 settembre.

L’Ausl settimanalmente analizza il quadro. «Si conferma il trend di crescita dei positivi – evidenzia Baldino -. Facciamo lo stesso numero di tamponi a settimana, tra i 4500 e i 5mila, e aumentano i casi: 71 quelli trovati nella settimana scorsa, per una percentuale dell’1,5% (in precedenza era 1,3%). Il trend partito da tre settimane prosegue, è una crescita lineare. Più o meno Piacenza è in linea con il resto della Regione». Stanno aumentando gli interventi delle Usca, che ora toccano le 143 uscite a domicilio, rispetto alle poche decine delle settimane di agosto. «Questa linea è destinata ad aumentare», ha aggiunto il dg.

Sono 744 i piacentini in isolamento o in quarantena, la settimana precedente erano 617. Dei 71 positivi della settimana presa a riferimento dall’Ausl 26 sono sintomatici (37%), 45 asintomatici (63%). Calano i bassi positivi (14, ovvero il 20%) e si concentrano su rientri dall’estero o quelli ricoverati in ospedale per altre patologie. Continua a trasformarsi la tipologia di positivi individuati: 21 sono rientri dall’estero (30%), 22 sono contatti di positivi (31%), 15 quelli che presentano i sintomi (21%).

Il 24% dei nuovi positivi è tra 0-17 anni, il 28% in quella 18-40, il 31% tra 40-64 anni, il 10% tra i 65 e i 79 anni e il 7% oltre gli 80 anni.

Tra i 19 ricoverati in ospedale per Covid, nessuno si trova attualmente in terapia intensiva, però 14 hanno una carica virale attiva. «Tre settimane fa erano 14 – aggiunge il dg Baldino - e solo 5 con una carica virale attiva. I decessi sono invece episodi relativi a novantenni con patologie importanti».

1-21-8

2-14-16

4-37-12

3-9-19

LA SITUAZIONE NELLE SCUOLE PIACENTINE

Da quando hanno riaperto le scuole a oggi sono stati effettuati 178 tamponi. Questi hanno registrato 4 positivi. Sono state applicate (i dati sono aggiornati al 28 settembre) 179 quarantene, 135 per studenti, 44 per il personale. I positivi sono stati trovati in un nido d’infanzia, tre scuole primarie, due scuole secondarie di primo grado, una scuola secondaria di secondo grado. «Tutti casi identificati al di fuori della scuola – precisa il dg Baldino - tramite contatti familiari. Non ci è ancora capitato un caso di sintomi a scuola. Però ora arriva l’inverno, l’influenza e la febbre».

Marco Delledonne, direttore del Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl piacentina, ha passato in rassegna i casi a oggi conosciuti. «Il primo è il bimbo che stava facendo un inserimento alla Nostra Signora di Lourdes, ebbe zero contatti. Però comunque abbiamo proposto ai genitori degli altri 8 bimbi di fare il tampone e alle insegnanti e i casi furono zero». Poi, due scuole medie (Vigolzone e Calvino), le elementari (Pezzani, Vittorino e don Minzoni): qua la Guido Pedrazzini e Luca Baldino-2quarantena è stata applicata a tutta la classe. «In una classe al Romagnosi, dopo il tampone positivo di un’alunna, in seguito sono emersi altri due positivi tra i suoi compagni. Nelle due scuole elementari cittadine in un caso abbiamo trovato un altro positivo».

Al Romagnosi gli studenti di questa classe sono a casa, i loro docenti no. «Il personale docente è stato svincolato dall’obbligo di isolamento – spiega Delledonne -, può lavorare nell’istituto tenendo sempre la mascherina e rifacendo il tampone tra i 7-10 giorni dall’episodio. Rimane un’osservazione sanitaria. Lo si fa per non mettere fuori gioco un numero di insegnanti importante, che creerebbe disagi, perché gli insegnanti lavorano più classi».

«BISOGNA ESSERE RESPONSABILI ANCHE FUORI DA SCUOLA»

Delledonne ha invitato i genitori a «non polemizzare sulle valutazioni caso per caso, classe per classe, dei medici. Gli stessi medici devono tenere conto non solo delle 6 ore passate in classe, ma anche di quello i ragazzi e le loro famiglie fanno fuori». Delledonne ha citato un caso in particolare. «Ci è capitato di fare un’indagine su una classe, per sapere solamente in un secondo momento che un gruppo di genitori avevano organizzato una pizzata in un giardino con i figli. Perciò abbiamo dovuto rifare tutto. Ognuno faccia il suo lavoro e ci faccia lavorare al meglio».

L’Ausl rincuora sui tempi. Qualora emergesse la possibilità di un contagio di uno studente al sabato mattina, alla domenica mattina è già stato fatto il tampone a tutti, per poi avere l’esito la domenica sera. «Chi ha i sintomi deve però rimanere a casa in attesa del tampone». «Bisogna sempre stare attenti – è la riflessione di Baldino - non ci si contagia solo tra le mura scolastiche. Anche andando a prendere gli studenti fuori dall’istituto o organizzando un picnic può capitare».

«ABBIAMO I VACCINI ANTI-INFLUENZA»

A breve l’Ausl fornirà tutte le informazioni utili per la campagna vaccinale anti-influenzale di quest’anno, che partirà il 12 ottobre. «Abbiamo ordinato – conclude Baldino - un numero di vaccini decisamente superiore ai numeri storici. Stiamo parlando di 94mila vaccini già pronti. L’invito è ovviamente a vaccinarsi. Quest’anno è ancora più fondamentale. L’anno scorso si vaccinò il 50% degli ultrasessantacinquenni. Nel 2010 toccammo il 70%, poi la campagna “no vax” ha fatto crollare le percentuali. I vaccini – che saranno gratuiti per gli over 60, donne gravi e malati cronici - li abbiamo e consigliamo a farli».  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento