menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio. Il maggiore Stefano Bezzeccheri e il comandante della stazione Levante, il maresciallo Marco Orlando

Immagine di repertorio. Il maggiore Stefano Bezzeccheri e il comandante della stazione Levante, il maresciallo Marco Orlando

In barba ai divieti riceve clienti in casa: in manette pusher egiziano, era stato espulso

Lo hanno arrestato i carabinieri della stazione di Piacenza Levante in via Pennazzi. Era già stato espulso e non doveva trovarsi in Italia dal 2018

Nonostante tutti i divieti imposti dall'emergenza sanitaria il settore che non risente della situazione sempra essere quello dello spaccio di droga. I carabinieri della Stazione di Piacenza Levante hanno arrestato un giovane 24enne egiziano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e inottemperanza alla normativa sugli stranieri.  I militari, impegnati nei controlli per il rispetto delle restrizioni relative all’emergenza sanitaria da Covid-19, hanno fermato il giovane pusher in via Pennazzi, davanti alla sua abitazione, dove riceveva tossicodipendenti che arrivavano spesso in bici incuranti delle misure restrittive sulla mobilità. Aveva disponibili 24 grammi di hascisc, suddivisi in otto dosi pronte allo spaccio e 75 euro in banconote di piccolo taglio, provento di spaccio. Inoltre, veniva accertato che il 24enne, ospite in casa di un parente, non aveva ottemperato al decreto di espulsione emesso a suo carico dal Prefetto di Taranto nell’ottobre del 2018. E' stato processato per direttissima in videoconferenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Attualità

Sanità, venerdì 9 aprile presidio di fronte all'Ospedale di Piacenza: «Servono risorse, non solo parole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento