Muri della scuola imbrattati, denunciati sette ragazzini. Le famiglie pagano i danni

Il 2 gennaio 2017 hanno imbrattato i muri del plesso mensa della scuola media Ghittoni in via San Giuseppe a San Giorgio, ora al termine delle indagini dei carabinieri del paese sono stati denunciati sette minorenni dai 15 ai 17 anni

I giovani in azione

Il 2 gennaio 2017 hanno imbrattato i muri del plesso mensa della scuola media Ghittoni in via San Giuseppe a San Giorgio, ora al termine delle indagini dei carabinieri della stazione del paese guidata dal maresciallo Marco Dubrovich, svolte con la collaborazione della polizia municipale dell'Unione Valnure-Valchero del comandante, il commissario capo Paolo Giovannini, sono stati denunciati per danneggiamento aggravato sette ragazzini dai 15 ai 17 anni. 

In due momenti distinti del 2 gennaio, approffitando della chiusura delle scuole, "armati" di bombolette spray avevano imbrattato con decine di scritte tutti i muri della mensa: "Acab", "Fuck the police", "Borghesi tutti appesi" e vari simboli che richiamano il mondo degli stupefacenti e dell'ambiente anarchico. Immediatamente, grazie anche alla collaborazione dei residenti e del sindaco Giancarlo Tagliaferri, che ha sempre fatto da tramite con la cittadinanza, sono iniziate le indagini. I ragazzini sono stati incastrati dai filmati delle telecamere di sorveglianza della municipale e poi convocati in caserma con i genitori dove, dopo un'iniziale reticenza, hanno ammesso le proprie responsabilità, mostrandosi disponibili anche a ridipingere i muri imbrattati.  Si tratta di sette ragazzini italiani residenti in paese che, dopo le indagini coordinate dalla procura dei Minori di Bologna sono stati denunciati per danneggiamento aggravato in concorso. I danni che si aggiravano intorno ai 6mila euro, poi diventati 3mila, saranno pagati dalle famiglie dei giovani. 

«Fondamentale, come sempre, la collaborazione dei cittadini, l'Arma, la polizia municipale e l'amministrazione comunale», hanno dichiarato al comando dei carabinieri il capitano Stefano Bezzeccheri, il sindaco di San Giorgio Giancarlo Tagliaferri, il colonnello Corrado Scattaretico, il commissario capo della municipale Paolo Giovannini e il maresciallo Marco Dubrovich.  «Oltre all'aspetto repressivo che abbiamo il dovere di considerare, abbiamo anche un ruolo educativo che è essenziale nella crescita dei nostri giovani. Un ruolo che dovrebbero svolgere le famiglie, ma che spesso e volentieri, non riescono a seguire i propri figli. Nei prossimi tempi verranno installate altre telecamere, proprio per monitorare la zona che è un bellissimo luogo di ritrovo per i giovani, ma che va tutelato proprio per evitare che accadano episodi di questo tenore», concludono. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento