Polizia Municipale Valnure e Valchero, attività in crescita: ora presente anche in Alta Valnure

Il comandante Paolo Giovannini ha illustrato l’attività del 2017 della polizia locale dell’Unione, che ora si allarga anche ai comuni di Pontedellolio, Bettola, Farini e Ferriere

Il comandante Giovannini e i sindaci dell'Unione

La Polizia Municipale dell’Unione Valnure e Valchero traccia un bilancio della sua attività effettuata nel corso del 2017. Il report è stato presentato durante il secondo meeting provinciale per i coordinatori dei gruppi di controllo di comunità al Centro congressi Galileo di Gariga. La polizia locale dell'Unione è impegnata in un territorio da 29mila abitanti e 260 chilometri quadrati (ovvero i comuni di Podenzano, Vigolzone, Carpaneto, San Giorgio, Gropparello) che è stato presidiato con 24500 ore di servizio, quasi il 7% in più rispetto al 2016, grazie all’arrivo di due nuovi agenti. La municipale si è impegnata soprattutto con controlli mirati alla sicurezza stradale e sistemi di equipaggiamento; prevenzione dei comportamenti a rischio nella circolazione stradale attraverso l’adozione di controlli nelle principali vie di scorrimento; il progetto “Sicurezza urbana”; prevenzione dei reati contro il patrimonio e truffe agli anziani. La municipale nel corso del 2017 è stata protagonista anche del fenomeno gelicidio: tante le ore dedicate all’emergenza insieme alla protezione civile locale.

Ormai l’Unione è chiamata a rispondere a tanti bisogni. E il 2018 si preannuncia ancora più denso di attività. La Municipale ora prenderà in carico i comuni dell’Unione Alta Valnure: Pontedellolio, Bettola, Farini e Ferriere. Questi territori portano in dote tre agenti, ma il territorio da presidiare si allarga notevolmente.

Ovviamente una parte dell’attività  del 2017 ha riguardato anche gli incidenti stradali: 86 quelli che hanno visto un intervento diretto del corpo (uno mortale a Gropparello, 36 con feriti e 49 senza feriti). Gli incidenti sono stati il 28% in più rispetto al 2016, aumento fisiologico perché ci siamo presi in carico più servizi prima in capo alla Polizia stradale. Il corpo ha trattato anche 178 pratiche giudiziarie e investigative: 6 i sequestri penali, 15 le denunce (tra cui 4 minori).

Le sanzioni (per violazioni al codice della strada) registrate nel corso del 2017 sono state 2402: 1343 per superamento dei limiti di velocità, 392 per divieto di sosta e di circolazione, 41 per guida senza patente, 25 per mancata copertura assicurativa, 113 per mancata revisione o utilizzo di cellulari. Ben 4599 i punti della patente sottratti, dieci le patenti ritirate, 4 i veicoli sottoposti a fermo amministrativo.

«L’obiettivo – ha spiegato il comandante Paolo Giovannini - è dare sicurezza urbana e sulle strade, oltre a tutelare il patrimonio pubblico e privato. Noi un anno rispondiamo a oltre tremila chiamate che riguardano il nostro territorio: ci sono difficoltà a rispondere e a essere presenti tutte le volte che viene richiesta la nostra disponibilità. Anche noi abbiamo bisogno degli altri, perciò collaboriamo con Metronotte Piacenza. Sappiamo che ci sono ore scoperte, non abbiamo la forza per coprire tutti i turni h24, perciò le guardie giurate ci aiutano per tutelare il patrimonio pubblico e privato».

«Con l’alluvione – ha proseguito il comandante - abbiamo capito come proteggere meglio il nostro territorio dal punto di vista ambientale. Con il gruppo di protezione civile “Vega” è partita una collaborazione importante che sta dando i suoi frutti: quest’associazione è stata fondamentale e determinante durante il gelicidio dell’11 e 12 dicembre. I volontari hanno lavorato notte e giorno risolvendo tante situazioni».

«Ci aiutano – ha ringraziato Giovannini - anche due associazioni per la prevenzione e il controllo dell’ambiente e degli animali: FareAmbiente e le Guardie Ecologiche. Quando di mezzo ci sono gli animali li contattiamo: così la Municipale rimane concentrate sui suoi obiettivi principali».

La Municipale collabora anche con gli 85 gruppi di vicinato (30 a Carpaneto, uno a Gropparello, 18 a Podenzano, 14 a San Giorgio, 22 a Vigolzone). «Sono una realtà bellissima: è gente tra la gente, aiutano noi e i comuni. Grazie alle telecamere poi siamo riusciti ad intercettare tanti protagonisti di incidenti che si sono dati alla fuga. Ricordo un esempio recente: un veicolo a Podenzano ha distrutto alcuni lampioni del Comune e se ne è andato. Dopo un paio d’ore bussavamo già alla porta di casa sua e nel garage aveva l’auto tutta ammaccata».

Un tema su cui bisogna lavorare ancora è il disagio giovanile. «Abbiamo avuti problemi con i danneggiamenti e atti vandalici in tutti i paesi, con anche schiamazzi notturni. Si cerca di parlare con i ragazzi che si sono resi protagonisti di questi brutti episodi: spesso questi gesti derivano da problematiche familiari. È evidente che ci sono problemi con la famiglia quando alle 2 o alle 3 di notte un minorenne si trova in giro a spaccare tutto».

Unione Valnure e Valchero-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento