rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Via Alessandro Manzoni

Aggredisce la polizia e sferra calci all'ambulanza: era appena stato espulso

Ubriaco ha danneggiato alcune auto in sosta in via Manzoni, poi ha preso a calci le volanti della polizia e un'ambulanza del 118. Non contento si è scagliato anche contro gli agenti. Il giorno prima aveva ricevuto il decreto di espulsione

Ubriaco ha danneggiato alcune auto in sosta in via Manzoni, poi ha preso a calci le volanti della polizia e un'ambulanza del 118. Non contento si è scagliato anche contro gli agenti e così, su disposizione del sostituto procuratore Ornella Chicca, è finito in manette per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Comparirà il 29 ottobre in tribunale per la direttissima difeso dall'avvocato Talita Zilli. Protagonista della vicenda un egiziano di 31 anni che lavora come facchino alla logistica con qualche trascorso con la giustizia che nella serata del 27 ottobre in via Manzoni è andato in escandescenza. Aveva bevuto e aveva ricevuto poche ore prima la notifica del decreto di espulsione dall'Italia (con ordine del questore di lasciare il Paese entro sette giorni), per questi motivi potrebbe essersi scompensato tanto da rendere necessario l'intervento di un'ambulanza (chiamata da alcuni amici) e poi della polizia per il suo atteggiamento aggressivo e violento. Alla vista dei poliziotti, per rabbia, ha prima danneggiato alcune auto in sosta, poi ha preso a calci le volanti e l'ambulanza e poi ha aggredito fisicamente gli agenti (ne ha feriti due che sono stati refertati in pronto soccorso) anche sputando loro addosso. Non senza fatica è stato caricato in auto e portato in questura dove è stato arrestato. Il 26 ottobre aveva urinato sul monumento dei paracadutisti alla Baia del Re e pare l'abbia anche danneggiato.  L'uomo, in Italia da almeno due anni, è stato espulso perché irregolare dopo vani tentativi di richiesta del permesso di soggiorno per svariati motivi. Nel frattempo, tra un'istanza e l'altra, con il cedolino della richiesta era riuscito a trovare un impiego temporaneo alla logistica.

La solidarietà del sindaco Barbieri ai Paracadutisti. “L'Amministrazione sistemerà i faretti danneggiati”

Anche il sindaco Patrizia Barbieri esprime una ferma condanna per l'atto vandalico compiuto nei giorni scorsi ai danni del monumento ai Paracadutisti nel parco dell'area ex Unicem. “Non posso che condividere – sottolinea – le parole con cui il presidente Daniele Benzi ha dato voce allo sgomento e al rammarico della Sezione piacentina dell'Associazione nazionale Paracadutisti d'Italia, a fronte di un gesto di profonda inciviltà che manca di rispetto, innanzitutto, alla memoria di chi ha dato la vita. Nel ringraziare i cittadini che hanno prontamente denunciato l'accaduto e le Forze dell'ordine per il tempestivo intervento, colgo l'occasione per precisare che l'Amministrazione comunale provvederà, quanto prima, alla sistemazione dei faretti danneggiati a seguito dei precedenti atti vandalici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la polizia e sferra calci all'ambulanza: era appena stato espulso

IlPiacenza è in caricamento