menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sversamento di gasolio alla centrale di Caorso, Sogin: «Nessuna conseguenza per persone e ambiente»

Nel corso delle operazioni ordinarie di rifornimento di uno dei quattro serbatoi dei motogeneratori di emergenza della Centrale di Caorso

«Il 15 maggio,  - scrive in una nota ufficiale Sogin, risponde alla segnalazione del deputato di Fratelli d'Italia Tommaso Foti delle scorse ore - nel corso delle operazioni ordinarie di rifornimento di uno dei quattro serbatoi dei motogeneratori di emergenza della Centrale di Caorso, si è verificata la fuoriuscita di alcune centinaia di litri di gasolio durante il trasferimento dalla cisterna di rifornimento al serbatoio interrato, avvenuta su un’area esterna costituita da superfici impermeabilizzate. I tecnici Sogin sono immediatamente intervenuti per circoscrivere l’area interessata e raccogliere il gasolio sversato tramite idoneo materiale assorbente». «La Sogin ha, quindi, informato dell’accaduto le autorità competenti in base alla normativa di settore ossia: Provincia di Piacenza, Arpa Emilia-Romagna, Comune di Caorso e l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza. Inoltre, a titolo cautelativo, una ditta specializzata ha effettuato immediatamente l’aspirazione completa del contenuto dei tombini presenti sull’area, a seguito della quale si è esclusa la presenza di gasolio nella rete di raccolta delle acque pluviali. Dalle verifiche e dai controlli effettuati, si conferma che l’evento non ha comportato alcuna conseguenza per l’ambiente, i lavoratori e la popolazione. Si precisa, inoltre, che l’evento è avvenuto in area convenzionale e non presenta alcun aspetto di tipo radiologico/radioprotezionistico».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento