menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Allevi

Via Allevi

«Via Allevi, non c'è posto dove parcheggiare per andare in Posta»

Ettore Fittavolini (Pendolari) scrive all'assessore: nonostante le ripetute lamentele, permane un assurdo divieto di sosta su tutta la lunghezza della via e addirittura su di entrambi i lati (le foto allegate scattate oggi lo confermano)

Egregio Assessore,
ritorno, da utente, sui disservizi che sta provocando sui cittadini piacentini la logistica del centro Poste di via Allevi, già ripetutamente balzato agli onori della cronaca. Stamattina mi sono dovuto recare a ritirare 2 raccomandate, che il postino non mi aveva potuto consegnare, in mia assenza. Via Allevi si trova in estrema periferia, non è servita da alcun mezzo pubblico, ed è raggiungibile solo con mezzi propri, creando disagi ad anziani e a persone con disabilità motoria.
Pensavo fosse finalmente possibile parcheggiare nella via, o che quantomeno fossero stati predisposti degli spazi di sosta breve, data la tipologia del servizio che li si esplica.
Invece, nonostante le ripetute lamentele, permane un assurdo divieto di sosta su tutta la lunghezza della via e addirittura su di entrambi i lati (le foto allegate scattate oggi lo confermano).
Ovvero, io come altri cittadini che si sono recati lì per lo stesso mio motivo, eravamo tutti in divieto e se fosse arrivata la Municipale saremmo stati multati.
La domanda molto semplice, che sfugge a noi comuni mortali è: perché questo assurdo divieto? Un altro modo per fare cassa?
Non sarebbe meglio, posto che le dimensioni della via non consentano sosta e nel contempo normale flusso veicolare, quantomeno limitarlo ad una lato della strada?
L’Amministrazione ha intenzione di risolvere la problematica in tempi brevi?

Ettore Fittavolini
Presidente
Associazione Pendolari Piacenza

LA RISPOSTA DELL'ASSESSORE GIORGIO CISINI -  Rispondo alla Sua nota per informarla che ormai da tempo ho cercato di affrontare la questione da molti punti di vista. Concordo innanzitutto che la dislocazione del punto di ritiro delle raccomandate risulta estremamente disagevole per i cittadini, soprattutto per quella parte della popolazione che non disponendo di un mezzo proprio devono affrontare il tragitto senza l'ausilio di un mezzo pubblico che preveda una fermata specifica in prossimità di questo servizio (argomento già affrontato con Tempi Agenzia che, nelle pieghe di bilancio, sta tentando di approntare il servizio). Il quartiere nel quale questo servizio è stato inserito presenta una serie di gravi problemi vibilistici connessi alla presenza sia di abitazioni private che di attività commerciali/produttive. In questo scenario al fine di evitare un uso indiscriminato della sede stradale i cittadini residenti, anni fa, avevano richiesto l'installazione della segnaletica in questione. Per quanto sopra e nello spirito di cercare di agevolare sia i cittadini che necessitano di accedere al servizio postale sia i residenti , considerato inoltre che per la zona è stata programmata una assemblea pubblica, si è previsto di inserire questo argomento nella lista dei problemi da trattare e quindi , confido di giungere in quella sede, ad una soluzione consensuale che possa accontentare tutte le esigenze prospettate. A valle di quanto sopra si provvederà , dopo avere modificato gli atti autorizzatori, ad apportare alla segnaletica esistente le modifiche concordate. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Contro il guard-rail in curva sulla 45, grave un motociclista

  • Incidenti stradali

    Quattro feriti nel tamponamento, uno è grave

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento