Viale Dante, senza biglietto prende a pugni il controllore sul bus: bloccato 37enne

Movimentato episodio nel pomeriggio del 16 aprile vicino a viale Dante. Sul posto gli agenti delle volanti che hanno bloccato l'aggressore nigeriano. Dipendente Seta in ambulanza all'ospedale

L'intervento della polizia in via Cornegliana

Ancora un episodio di violenza nei confronti di un controllore di Seta che nel pomeriggio del 16 aprile è finito all’ospedale dopo essere stato aggredito con calci e pugni da un ragazzo straniero senza biglietto. L’aggressore, un nigeriano di 37 anni, è stato bloccato della polizia e portato in questura, mentre il verificatore di Seta è stato portato in ospedale a bordo di un’ambulanza della Pubblica assistenza Croce bianca. Non si trova comunque in gravi condizioni.

Tutto è accaduto intorno alle 15 vicino a viale Dante a bordo della linea numero 7 verso l’ospedale. Da una prima ricostruzione lo straniero è salito a bordo dell’autobus insieme a un’amica. Quando i controllori di Seta sono saliti per la verifica hanno scoperto che lo straniero e la sua amica avevano un solo biglietto in due. E’ a questo punto che, mentre l’amica fuggiva, il 37enne avrebbe aggredito uno dei due verificatori con calci e pugni, rompendo anche un tablet dell’azienda. Poi ha cercato di scappare a piedi ma gli agenti delle volanti lo hanno subito bloccato in via Cornegliana.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento