rotate-mobile
Economia

A Bologna festa per gli otto neo Maestri del Lavoro piacentini

La Stella al merito del lavoro è un’onorificenza conferita dal Presidente della Repubblica a cittadini italiani, dipendenti di imprese pubbliche o private, che in almeno 25 anni di esperienza professionale, si siano distinti per laboriosità e integrità personale

L’inno di Mameli, un filmato della Cineteca di Bologna del 1908 relativo la produzione di cappelli di paglia di Firenze e un breve saluto del Prefetto Ennio Mario Sodano, hanno preceduto nell’Aula Magna S. Lucia dell’Università di Bologna - Alma Mater Studiorum, la consegna delle “Stelle al merito del lavoro” ai 97 neo “Maestri” insigniti in Regione tra i quali otto piacentini.

La Stella al merito del lavoro è un’onorificenza conferita dal Presidente della Repubblica a cittadini italiani, dipendenti di imprese pubbliche o private, che in almeno 25 anni di esperienza professionale, si siano distinti per laboriosità e integrità personale. La cerimonia di consegna per i residenti nel Lazio è avvenuta al Quirinale da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel resto d’Italia nei capoluoghi di Regione da parte del Prefetto in rappresentanza del Governo.

Unitamente al Prefetto hanno partecipato alla consegna delle onorificenze il Consigliere Regionale dott. Antonio Mumolo, il Vice Sindaco di Bologna prof.ssa Marilena Pillati, il dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro dott. Alessandro Millo, il rappresentante della C.C.I.A.A. di Bologna dott. Franco Baraldi, il Vice Presidente del gruppo Emiliano Romagnolo Cavalieri del Lavoro ing. Romano Volta e la Console Regionale dei Maestri del Lavoro Alessandra Castelvetri. Hanno accompagnato i nuovi Maestri piacentini, il Console provinciale Roberto Girasoli, il Console Emerito Aldo Tagliaferri, il Segretario provinciale Emilio Marani e il Tesoriere Sergio Caccialanza. Al termine della cerimonia, gli insigniti, unitamente ai familiari, si sono ritrovati per essere festeggiati nel corso di un pranzo conviviale presso l’Hotel Savoia.

La cerimonia verrà replicata in chiave piacentina il 27 maggio con il programma: ore 10 celebrazione della santa messa nella basilica di Sant’Eufemia, alle 11 consegna dei Brevetti nell’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano. A seguire pranzo conviviale e assemblea annuale presso Villa Garibaldi in località Albianino di Pontenure.

Questi i nuovi Maestri del Lavoro: Attilia Jesini, Confidustria, Giuseppina Caravaggi, Mep Rottofreno - Fabrizio Bancone, Aranci di Podenzano -Paolo Campolunghi, Impresa Cella Gaetano Piacenza - Fabio Corbellini, Rebecchi F.lli, Rivergaro - Alberto Molinari, Enel Piacenza - Roberto Pozzi, Safta Piacenza e Stefano Rossi, F.lli Savi, Piacenza.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bologna festa per gli otto neo Maestri del Lavoro piacentini

IlPiacenza è in caricamento