Confedilizia: «Il governo sulla via buona per il dissesto idrogeologico»

L'associazione dei proprietari di case e la proprietà fondiaria: «Porre rimedio al frastagliato sistema dei Consorzi di bonifica»

«Esprimiamo viva soddisfazione - spiegano Maurizio Mazzoni (direttore Associazione Proprietari Casa-Confedilizia di Piacenza) e Renato Caminati (Presidente Sindacato della Proprietà Fondiaria di Piacenza) - per il provvedimento del Governo in vigore da oggi. Avere concentrato nel Ministero dell’Ambiente la competenza delle funzioni in materia di contrasto al dissesto idrogeologico e di difesa e messa in sicurezza del suolo, è cosa che apre il cuore alla speranza. Gioverà (ed è un passo – allo scopo – di grande importanza) al superamento del sistema dei Consorzi di bonifica, che ha finora sempre impedito – attraverso decine e decine di enti, sopravvissuti alla Prima Repubblica, e distintisi anche per la cementificazione persino di canali storici – una visione unitaria della grave problematica in essere, così come dimostrano le frequenti alluvioni e gli altrettanto frequenti straripamenti, ai quali non possono provvedere i Comuni, privati delle risorse che vengono assegnate al sistema consortile. Il risultato è ancora più di buon auspicio nella nostra provincia in particolare, nella quale all’attivismo spettacolare del Consorzio (farà una manifestazione scenica anche lunedì, per l’ennesima volta inaugurando e collaudando la stessa opera come ai tempi di mussoliniana memoria) si aggiunge una tassazione di ogni proprietario di casa e condominiale nonché di ogni proprietario di appezzamento di terreno, con una gravezza che non ha – che risulti – l’eguale in nessuna altra provincia, essendo altrove i Consorzi tenuti a bada dalle associazioni di rappresentanza delle categorie che invece, da noi, sono conniventi con il Consorzio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento