Quasi un milione e mezzo di euro a Provincia e comuni per i rifiuti radioattivi

Le indennità dovranno essere destinate alla realizzazione di interventi mirati all’adozione di misure di compensazione in campo ambientale

Il Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) ha, con delibera del 10 luglio scorso, ripartito i contributi previsti per l’anno 2014 a favore dei siti che ospitano centrali nucleari ed impianti del ciclo del combustibile nucleare. In base alla ripartizione delle indennità compensative per i rifiuti radioattivi prodotti (complessivamente pari a 14.464.147,00 euro) saranno attribuiti alla Provincia e ai Comuni piacentini, in funzione della centrale di Caorso, i seguenti importi: al Comune di Caorso 764.632,67 euro; alla Provincia 382.316,33 euro; al Comune di Cortemaggiore 61.594,12 euro; al Comune di Monticelli d’Ongina 113.411,93 euro, al Comune di Piacenza 64.296,03 euro; al Comune di Pontenure 17.686,76; al Comune di San Pietro in Cerro 37.375,36 euro.  Le indennità dovranno essere destinate alla realizzazione di interventi mirati all’adozione di misure di compensazione in campo ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento