Rajapack ospita il console generale di Francia e il sindaco di Castelsangiovanni

Visita il 18 aprile del Console Generale di Francia Oliver Brochet allo stabilimento Rajapack, un’impresa che appartiene al Gruppo francese RAJA, leader nella distribuzione degli imballaggi, ma con un management tutto italiano, anzi piacentino. Ad accoglierlo Lorenza Zanardi, direttore della filiala italiana dal 2010, e il sindaco di Castel San Giovanni Lucia Fontana che ha illustrato al Console come il Polo Logistico castellano sia un esempio virtuoso

Un luogo sempre presidiato che, a differenza di altri poli analoghi, non diventa territorio delle malavite durante gli orari notturni. È uno spazio che non dimentica le origini rurali mantenendo aree verdi in cui pascolano greggi di pecore. È un centro vitale per l’offerta di posti di lavoro anche di qualità per l’intera Val Tidone. Rajapack ne è un esempio, un’azienda che raccoglie nei propri uffici figure qualificate nell’ambito commerciale, marketing, web, amministrativo e manageriale, con una particolare attenzione al benessere dei dipendenti in azienda.

Presente nel Polo dalle origini, Rajapack, attiva su tutto il territorio nazionale, ha saputo fornire imballaggi a km zero e just in time a tutti gli altri attori presenti nel Polo Logistico, offrendo un servizio impeccabile. Il Polo rappresenta quindi anche un’occasione di sinergia tra le varie realtà che lo animano.

Il Console è rimasto colpito da quelli che Rajapack ha indicato come i trend per il packaging del momento, legati alla crescita del settore e-commerce: imballaggi sempre più personalizzati  e sempre più ecologici (riciclabili, riciclati, biodegradabili…). I clienti di questi ultimi sono cresciuti del 50% nel solo ultimo anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento