Come e dove richiedere la separazione o divorzio

Quali sono i documenti necessari e tutti i passaggi da seguire

Quando si decide di separarsi o di divorziare dal proprio coniuge occorre prestare attenzione alla documentazione necessaria e ai passi giusti da compiere. Scopriamo in questa guida come procedere con la separazione e il divorzio.

Separazioni e divorzi dinnanzi all’Avvocato:

La Legge n. 162/2014, prevede all’art. 6 la convenzione di negoziazione assistita da un avvocato (uno per ogni coniuge) per la soluzione consensuale di separazione personale, cessazione effetti civili o scioglimento di matrimonio. 
Gli interessati ad adottare tale nuova procedura devono rivolgersi esclusivamente ad un avvocato per la verifica dei presupposti di legge e per tutti gli adempimenti normativi previsti. 
Tale accordo necessita di nulla osta o autorizzazione da parte della Procura della Repubblica o Presidente del Tribunale, a seconda dei casi.  
L’Avvocato è obbligato a trasmettere tale accordo tassativamente entro il termine di  10 giorni all’Ufficiale dello Stato Civile dove il matrimonio è stato iscritto o trascritto.

Separazioni o divorzi dinnanzi all’Ufficiale di Stato Civile: occorre compilare l'apposito modulo e consegnarlo al Quic. E' possibile fissare un appuntamento  telefonando al numero  0523/492617.

L’art. 12 della Legge 162/2014 prevede la possibilità dei coniugi di comparire direttamente dinnanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza di uno dei coniugi o dove è stato iscritto o trascritto l’atto di matrimonio, per concludere un accordo di separazione o di divorzio.

Questa modalità semplificata si rivolge ai coniugi che:
- non abbiano figli minori, o maggiorenni  portatori di handicap grave o, economicamente  non autosufficienti;
l’accordo, inoltre, non deve contenere  patti di trasferimento patrimoniale.

Al fine di promuovere una maggiore riflessione da parte dei coniugi, è previsto un doppio passaggio dinnanzi all’Ufficiale di Stato Civile a distanza di un periodo non inferiore ai 30 giorni. 
All’atto della conferma dell’accordo, sarà riscosso  il diritto fisso nell’ importo di 16 euro
Il pagamento è effettuato con bonifico bancario o bollettino postale intestato al Comune di Piacenza. Le coordinate sono fornite dall’Ufficio in sede di stesura del primo atto di accordo dei coniugi dinnanzi all’Ufficiale di Stato Civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento