5 Stelle: «Assumere personale medico per evitare il ricorso a quello in pensione»

Interrogazione dei pentastellati per conoscere «quanto personale medico in pensione sarà richiamato in servizio in ogni Ausl»

«Assumere velocemente personale medico per evitare il ricorso a quello in pensione, dopo che l'assessore regionale alla Sanità ha annunciato che ci potrebbe essere questa possibilità». A chiederlo, con una interrogazione, sono i consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle. «Per acquisire personale- scrivono- la soluzione prospettata di ricorrere a medici in pensione sembra contraria ai principi basilari di funzionamento degli ospedali pubblici, basati su turni di lavoro del personale rigidamente organizzati ed equamente distribuiti, che non tollerano discriminazioni e penalizzazioni tra dipendenti strutturati e liberi professionisti incaricati, chiamati a svolgere gli stessi compiti dei primi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La soluzione ipotizzata dall'assessore alla Sanità «sembra ledere le aspettative dei medici specializzandi iscritti all'ultimo anno che potrebbero partecipare, come è loro diritto, alle procedure concorsuali». Dunque, i pentastellati chiedono alla Giunta se «si ritenga possibile assumere in tempi celeri personale medico per evitare il ricorso a personale medico in pensione e far sapere per ogni singola Ausl quanto personale medico in pensione si richiamerà in servizio, per quali specialità mediche e con quali forme contrattuali; inoltre, alla luce della carenza di personale medico e al ricorso di personale medico in pensione, come si giudichino le procedure di risoluzione contrattuale unilaterali assunte dalle Ausl e dalle Aziende Ospedaliere; infine, se non si ritenga opportuno rivedere gli indirizzi applicativi dell'istituto della risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro nei confronti del personale dipendente e indirizzati ad Aziende ed Enti del servizio sanitario regionale, per evitare che un rigore eccessivo porti alla risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro di personale medico in servizio contemporaneamente alle procedure di richiamo di personale medico in pensione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento