rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Politica / Cortemaggiore

«A Corte Irpef mai toccata, Piacenza pensi alle proprie scelte senza fare paragoni»

Lo dice il sindaco del Comune della Bassa Luigi Merli, con riferimento alle affermazioni rilasciate dalla maggioranza dell'Amministrazione comunale di Piacenza in merito all'addizionale Irpef del Comune di Cortemaggiore

«A Cortemaggiore addizionale comunale all’Irpef pari a 0,70 euro dal lontano anno 2012. Nessun aumento è stato effettuato nell'ultimo decennio, né da parte della precedente amministrazione, né da parte della nostra amministrazione in carica da ottobre 2021. E nessun aumento è in previsione per l’anno 2023. La maggioranza in carica nel Comune di Piacenza si preoccupi di motivare le proprie scelte di bilancio ai cittadini di Piacenza, che in questo caso saranno chiamati a pagare un’addizionale, pari ad  0,80 euro, superiore a quella del nostro e di diversi altri Comuni del piacentino, evitando la ricerca di giustificazioni al di fuori del proprio contesto ed inopportuni paragoni tra realtà che, per territorio, popolazione e disponibilità di risorse, non possono essere poste sullo stesso piano». Lo scrive il sindaco del Comune della Bassa Luigi Merli, con riferimento alle affermazioni rilasciate dalla maggioranza dell'Amministrazione comunale di Piacenza in merito all'addizionale Irpef del Comune di Cortemaggiore.

«Certo che anche per il bilancio di un piccolo comune come Cortemaggiore, sotto i 5.000 abitanti, avrebbe ovviamente fatto comodo un aumento dell’addizionale all’Irpef nella medesima misura individuata dal Comune di Piacenza, viste peraltro le ben note difficoltà che soprattutto gli enti locali di queste dimensioni oggi incontrano nel far fronte ai rincari energetici, dovendo comunque nello stesso tempo garantire la continuità dei servizi. La verità è che la nostra amministrazione, pur con notevoli sforzi, finché ne avrà la possibilità non aumenterà le tasse ai propri cittadini. Preoccupazione che evidentemente, pur effettuando una scelta tecnicamente legittima, non si è posta l’attuale l’amministrazione comunale di Piacenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«A Corte Irpef mai toccata, Piacenza pensi alle proprie scelte senza fare paragoni»

IlPiacenza è in caricamento