rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Acer, rinviata la nomina del sostituto di Pietro Pisani: manca l'intesa

Consiglio d'amministrazione di Acer, il Partito Democratico: «Per colpa dei dissidi nella Lega, rinviata la decisione»

Il posto di Pietro Pisani come vicepresidente di Acer - il neo senatore della Lega deve lasciare l'incarico, in quota centrodestra - rischia di spaccare la Lega piacentina. Non c'è ancora un sostituto nel Cd'A dell'ente che affianchi il presidente Patrizio Losi (in quota Forza Italia) e l'altro rappresentante Lucilla Meneghelli (Pd).  «A causa di una spaccatura interna al centrodestra – spiega Silvio Bisotti, segretario provinciale del Partito Democratico - e della Lega Nord in particolare, questa mattina è stata rinviata la nomina del nuovo componente del Consiglio di amministrazione di Acer, in sostituzione del dimissionario Pietro Pisani. Convocati per procedere con gli atti i rappresentanti dei Comuni e della Provincia, si sono invece trovati di fronte ad una imbarazzata richiesta di rinvio avanzata dal Comune di Piacenza, creando così una situazione stigmatizzata da molti sindaci.  Quella del rinvio è una decisione gravissima, motivata esclusivamente da ragioni partitiche, a discapito dell’efficienza di un ente pubblico importante come Acer che gestisce più di 2000 alloggi popolari, consegnando nelle uniche mani del Presidente ogni capacità decisionale dato che il medesimo gode del doppio voto e che il Cd’A è ora composto al momento da solo due membri. Il Partito Democratico, nel sottolineare le evidenti difficoltà di una coalizione che si appresta a governare il Paese senza saper governare nemmeno un Consiglio di amministrazione, in nome di un principio di trasparenza e correttezza istituzionale, chiede l’immediata riconvocazione degli enti così da ripristinare il corretto funzionamento di Acer».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acer, rinviata la nomina del sostituto di Pietro Pisani: manca l'intesa

IlPiacenza è in caricamento