Coronavirus, a rischio anche la “salute” delle aziende piacentine

La consigliera regionale Katia Tarasconi (Pd): «Il Governo intervenga con urgenza»

Tarasconi

Anche la salute delle aziende del Piacentino è a rischio a causa dell’allarme provocato dal diffondersi del Coronavirus. Sono già tantissime le segnalazioni e le richieste di aiuto arrivate sul tavolo della consigliera regionale del Pd Katia Tarasconi: «Non si può andare avanti senza un intervento da parte del Governo centrale - sostiene - che tenga conto della situazione in cui è piombato un intero territorio come quello piacentino che, pur non rientrando formalmente nella cosiddetta zona rossa, si trova comunque a una manciata di chilometri dalle aree di maggior contagio (Codogno e comuni del Basso Lodigiano) e le sue aziende private ne stanno pagando le conseguenze in modo grave». La richiesta di Tarasconi è chiara: «Fermo restando che la priorità è la salute delle persone e che è sacrosanto adottare tutti i provvedimenti necessari a tutelarla contenendo il contagio, è tuttavia indispensabile che il Governo dia agli imprenditori e agli esercenti piacentini la possibilità di accedere agli ammortizzatori sociali in modo da far fronte alla situazione che si è creata e che purtroppo pare destinata a non migliorare nei prossimi giorni». E aggiunge: «Le realtà private di Piacenza e della sua provincia hanno già subìto un drastico calo del lavoro, e quindi del fatturato, a causa dei provvedimenti comunali e regionali che per ragioni di prudenza hanno sospeso o limitato numerosi servizi pubblici e a causa del clima di emergenza che sta interessando la città capoluogo e tutta la provincia». «Richiedo al Governo - ribadisce Katia Tarasconi - di emanare con la massima urgenza un provvedimento a favore delle aziende piacentine che si trovano in difficoltà per carenza di lavoro affinché possano attivare in modo semplice e veloce le procedure di accesso alla Cassa integrazione o al Fondo di integrazione salariale (FIS)».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 25 marzo

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

  • Anziana sola chiama il 112 per chiedere aiuto, i carabinieri le fanno la spesa e le tengono compagnia

Torna su
IlPiacenza è in caricamento