«Delusione per non avere un candidato ma sosteniamo il partito nella campagna elettorale»

I coordinatori di Forza Italia di Fiorenzuola (Daniele Razza) e Monticelli (Giuseppe Papa, che ha anche il ruolo di vicesindaco) decidono di prendere posizione su quanto avvenuto all'interno del partito a livello locale, e non solo, in quest'ultimo periodo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

«Abbiamo organizzato nei giorni scorsi una cena a Fiorenzuola con gli iscritti e simpatizzanti del partito per fare il punto della situazione e soprattutto fare chiarezza dopo gli ultimi eventi. Erano presenti, oltre agli esponenti azzurri e amministratori locali Paola Pizzelli, Marcello Minari e Umberto Bergamaschi, anche il vice coordinatore vicario regionale Fabio Callori e il referente provinciale dei dipartimenti Gianluca Argellati (il coordinatore provinciale Jonathan Papamarenghi era assente per impegni precedentemente presi). Durante la serata, che ha riempito una stanza del ristorante pizzeria "Il Borgo", i vari interventi che si sono succeduti hanno evidenziato da un lato l'amarezza e la delusione per non avere un candidato azzurro nei collegi uninominali e nessun candidato piacentino nei collegi plurinominali di Forza Italia ma dall'altro la convinzione che tutto questo non deve esimere dal sostenere il partito in una campagna elettorale importante che ha visto ancora una volta il presidente Berlusconi collante dei vari partiti di centrodestra e che sta trainando tutta la coalizione verso il successo. Il tutto in un clima disteso e costruttivo in cui tutti coloro che sono intervenuti hanno evidenziato come in questa fase la coesione all'interno del partito deve essere massima, così come massimo deve essere l'impegno per convincere più persone possibili a votare il 4 marzo. Siamo rimasti pertanto molto sorpresi nel leggere, il giorno successivo, le dichiarazioni di Argellati (unitamente ad altri) che accusano alcuni esponenti del partito di risultati insoddisfacenti. Di fronte a queste ennesime dichiarazioni ci opponiamo fermamente, unitamente ai nostri iscritti e simpatizzanti, in quanto riteniamo che sono sbagliate la forma e la sostanza di queste dichiarazioni: infatti, le uscite a mezzo stampa non sono gradite perchè per noi prevale il detto "i panni sporchi si lavano in famiglia"; inoltre, leggendo che in molti casi si fanno nomi e cognomi, riteniamo che un chiarimento personale con i diretti interessati sarebbe stata la migliore soluzione. Siamo all'inizio di una campagna elettorale corta e pertanto intensa; uscire in questo periodo su questioni politiche è assolutamente sbagliato perchè non cambia ma anzi provoca sicuramente un danno. Dichiarare che Forza Italia sia ai minimi storici non è corretto e a questo proposito basti pensare alle vittorie amministrative storiche (in quanto mai avvenute) a Fiorenzuola nel 2016 e a Monticelli nel 2017 e soprattutto, oltre ad altri successi in vari comuni nel piacentino, quella del capoluogo Piacenza che ha permesso ai nostri iscritti di sedersi nei banchi della maggioranza a sostegno del sindaco Barbieri. Come riportato dal coordinatore provinciale Papamarenghi "Nel nostro territorio i risultati alle amministrative sono ampiamente superiori alla media regionale. Rispetto poi ad alcuni Comuni vicini come Parma e Lodi le percentuali di voto sono il doppio se non il triplo". Ci teniamo a sottolineare che tutte le dichiarazioni dell'ultimo periodo volte a screditare gli esponenti del partito sono da condannare in ogni modo poichè sembrano finalizzate unicamente ad ottenere una certa visibilità mediatica personale. Infine vogliamo porre l'attenzione sul comportamento tenuto da Palmizio, Callori e Papamarenghi: tutti loro non sono caduti nella tentazioni di replicare alle forti critiche ricevute; proprio loro che avrebbero meritato di essere candidati per Forza Italia e che, nonostante tutto, hanno mantenuto un tono moderato nelle loro risposte: perchè Forza Italia è la forza liberale e moderata di centro destra in cui si specchiano i tanti nostri elettori a cui chiediamo ancora una volta una prova di maturità nel sostenere il partito in quella che speriamo sia una vittoria il prossimo 4 marzo. Tramite i banchetti che faremo prossimamente il sabato a Fiorenzuola vogliamo invitare tutti  i nostri sostenitori a venirci a trovare per spiegare nel dettaglio le varie situazioni e per poter promuovere gli ideali forzisti che da sempre ci contraddistinguono».

Torna su
IlPiacenza è in caricamento